Sbatte sempre più spesso in Lombardia l’asticella del ciak che dà avvio alle riprese. La nostra regione è il set preferito dai registi, italiani e internazionali, per girare film e corti. Qualche anno fa infatti è nata anche la Lombardia Film Commission, una fondazione no profit che si occupa di semplificare le pratiche burocratiche per facilitare lo spostamento dei set cinematografici nelle molte location offerte dalla regione. Parte del fascino di molti film e delle serie televisive è sicuramente lo scenario naturale in cui sono stati girati e che porta spesso lo spettatore a domandarsi “Dove è stata girata questa scena?” E allora partiamo insieme per un viaggio che, dalle bellezze naturali e architettoniche lombarde si sposta piano piano sul grande schermo.

 

VILLA ERBA

Ocean’s Twelve

Ocean’s Twelve di Steven Soderbergh del 2004, un film con cast d’eccezione non poteva che avere una location all’altezza! E’ in Italia, INFATTI, che vengono girate le scene del film. Ma tutti si saranno accordi dove Danny e Tess Ocean, rispettivamente George Clooney e Julia Roberts, fanno visita al ladro rivale Night Fox (l’attore Vincent Cassel) nella sua magnifica villa sul Lago di Como. Si tratta di Villa Erba, agghindata a dovere in perfetto “stile ladro del secolo” è riconoscibile in diverse scene, insieme a bellissimi scorci visti da Night Fox che percorre su un’auto sportiva la statale Regina, passando sotto una delle caratteristiche gallerie.

 

LA ROCCA DI SONCINO

Lady Hawke

Non va dimenticata la Rocca sforzesca di Soncino, 40 chilometri a Nord del capoluogo cremonese, ma più o meno equidistante anche da Brescia, e a 60 da Milano. Se siete appassionati del genere fantasy, l’avrete già vista in un classico degli anni Ottanta, Ladyhawke di Richard Donner, che rivelò al mondo la bravura e la bellezza di Michelle Pfeiffer. Il castello del vescovo di Aguillon, che per gelosia lancia un incantesimo sulla protagonista e sul suo amante, e dalla cui prigione fugge un galeotto che si rivelerà fondamentale per rompere la maledizione, è, per l’appunto, la rocca di Soncino, costruita nel X secolo e ampliata da Francesco Sforza. È visitabile tutto l’anno.

 

PALAZZO TE E PALAZZO DUCALE

Il mestiere delle armi

Per chi ama viaggiare nella storia, Mantova, ultima città della Bassa Lombardia lambita dal Po, è sicuramente la location più adatta dell’intera regione. Qui, tra Palazzo Te e Palazzo Ducale, si possono ancora respirare le atmosfere del tempo delle Signorie (XIII-XVI secolo). Un ottimo ripasso, prima di visitare le location, è senz’altro Il mestiere delle armi (2001) di Ermanno Olmi, film in costume ambientato all’epoca dei Gonzaga, che ricostruisce sia i fatti (Joanni de’ Medici che cerca di fermare i Lanzichenecchi a Nord del Po nel 1526 e finisce ferito mortalmente) sia i luoghi (in parte quelli reali, in parte ricostruiti in Bulgaria).

 

 

VILLA DEL BALBIANELLO

Star Wars: Episodio II – L’attacco dei Cloni

A Tremezzo in provincia di Como è impossibile non notare dalle sponde il magnifico promontorio di Lavedo con Villa del Balbianello. Unica per stile e posizione, la dimora ottocentesca e il suo raffinato giardino sono stati scelti dal regista George Lucas come location di Star Wars: Episodio II – L’attacco dei Cloni del 2002. Villa del Balbianello, oggi è proprietà del FAI, il Fondo per l’Ambiente Italiano e nei giorni di apertura avrete la possibilità di visitare la dimora di Padmè Amidala, dove la principessa celebra il matrimonio segreto con Anakin Skywalker. Non stupitevi, però, se dalla terrazza della villa, non vedrete i due isolotti che si notano sullo schermo: li ha aggiunti Lucas in post-produzione.

 

LA CAMPAGNA BERGAMASCA

L’albero degli zoccoli

Un altro capolavoro di Ermanno Olmi, L’albero degli zoccoli del 1978 che racconta la vita di quattro famiglie contadine tra l’autunno del 1897 e la primavera dell’anno successivo, utilizzando come interpreti degli agricoltori che si esprimono in dialetto, è anche uno straordinario affresco della Bassa bergamasca e bresciana: il set principale è la cascina Roggia Sale a Palosco, mentre gli esterni coinvolgono altre località bergamasche (Martinengo, Cividate al Piano, Mornico al Serio e Cortenuova) e bresciane (Pontoglio e Dello). Alcune scene invece in provincia di Milano nei borghi di Castelletto di Abbiategrasso, Robecco sul Naviglio, Bernate Ticino e Castelletto di Cuggiono.

mitomorrow.it