24.6 C
Milano
20. 05. 2022 22:24

Esplode la primavera: gli eventi floreali del weekend

Quattro consigli per un fine settimana nel verde

Più letti

Le fioriture di primavera dei Giardini Botanici di Villa Taranto

Dal 1957 nei Giardini Botanici di Villa Taranto, sulle sponde del Lago Maggiore, la fioritura di 80.000 bulbose annuncia l’arrivo della primavera. Dal 3 al 17 aprile, il giardino diventa una tavolozza di colore; migliaia di bulbi appartenenti a circa 70 varietà differenti, sia per forma sia per colore, dipingono i prati e le aiuole del parco. L’attrazione principale dell’evento è indubbiamente il Labirinto dei Tulipani, un serpeggiante sentiero di circa 400 metri colorato da tonalità e sfumature differenti.

Tra le varietà più pregiate vi sono i tulipani a fiore di peonia come il Carnaval de Nice; a fiore di giglio come il tulipano Ballerina e quelli sfrangiati come il tulipano Vincent van Gogh, che prende il nome dal famoso pittore. Infinita è, inoltre, la gamma dei colori presenti e spettacolari sono gli accostamenti, come l’abbinamento bianco/rosso nella parte alta del parco. Oltre ai colori dei tulipani, sarà inoltre possibile ammirare la collezione di giacinti, una generosa fioritura di Camelie, Magnolie, Rododendri, Narcisi, Viole e un tappeto blu di Muscari in fiore. Info su villataranto.it.

Il giardino incantato dai mille colori di primavera

primaveraDa 22 anni annuncia la primavera, grazie alla fioritura di oltre 100.000 tulipani e narcisi. È Messer Tulipano, la kermesse nel parco del castello di Pralormo, in provincia di Torino che torna dal 2 aprile al primo maggio. La manifestazione coinvolge tutto il parco, progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei più importanti parchi all’inglese delle residenze sabaude.

Il piantamento è sempre rinnovato nelle varietà e nel progetto-colore, e ospita tra le tante varietà curiose, una collezione di tulipani botanici e un percorso nel sottobosco dedicato ai tulipani pappagallo, ai viridiflora, ai tulipani fior di giglio ed ai frills dalle punte sfrangiate. Fra le varietà più particolari selezionate e introdotte quest’anno: il tulipano Sun Lover, il tulipano Pink Lady, i Lily Flower, il tulipano nero Queen of night e il tulipano Mata Hari, bianco screziato di rosa alto quasi 70 centimetri.

Sono presenti nel parco zone pic-nic, mentre nel paese di Pralormo è possibile acquistare e degustare i prodotti delle cascine del paese. Per gli amici a quattro zampe, ciotole d’acqua fresca e un vero Dog Bar nel parco. Info su castellodipralormo.com.

Leggere il giardino a Stupinigi in primavera

primaveraDa marzo a ottobre, una volta al mese il sabato mattina, la Fondazione Ordine Mauriziano con Leggere il giardino apre eccezionalmente al pubblico i cancelli del grande parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi. Muniti di caschetto di protezione, i visitatori potranno visitare i giardini di Stupinigi, dal cortile d’onore, al padiglione centrale, al giardino di levante, alla scoperta delle evoluzioni del parco interno alla Palazzina.

Attraverso mappe e documenti storici le passeggiate ripercorreranno le fasi e gli stili del giardino, dal gusto alla francese del Settecento all’evoluzione del gusto romantico, fino ad arrivare al giardino Novecentesco risalente al periodo delle villeggiature della regina Margherita. La prossima visita guidata si svolgerà sabato 2 aprile alle 10.30, per una durata di circa due ore. Info su ordinemauriziano.it.

Artigiani e vivaisti a Villa Bagatti Valsecchi

primaveraLe storiche ambientazioni ottocentesche di Villa Bagatti Valsecchi a Varedo, a pochi chilometri da Monza, sabato 2 e domenica 3 aprile si trasformeranno in una fucina floreale, con allestimenti e scenografie, per artigiani e vivaisti che esibiranno opere in ceramica, vetro, tessuti, cuoio, piante e fiori per colorare giardini e terrazzi a primavera, prodotti naturali ed essenze.

Inoltre, ci saranno diverse dimostrazioni dal vivo di tecniche di artigianato, il laboratorio del pane con il forno a legna con la preparazione e la cottura sul posto, i laboratori didattici di cucina con fiori e frutta, biscotti, i laboratori creativi ed artistici di Pasqua e il trucca bimbi. Artisti di strada allieteranno la due giorni con i loro fantastici intrattenimenti. Sabato e domenica alle 16.00 è prevista la Caccia al tesoro, per i più piccoli.

E poi le cucine sul posto e gli street food selezionati con i prodotti enogastronomici regionali italiani: gli arrosticini abruzzesi, la pizza, il tacos, i fritti sfiziosi, le patate a spirale, i cannoli siciliani ed il cioccolato di Modica, la cucina contadina, le torte di nocciole, i vini doc del Piemonte, le birre artigianali, i casoncelli bergamaschi, da assaporare nella corte della Villa o nel verde parco e le aree del gusto con prodotti regionali e degustazioni guidate.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...