festival di nicchia
festival di nicchia

Con Francesca Grasso i festival di nicchia, fra concerti, dibattiti e panorami mozzafiato in Lombardia, Piemonte ed Emilia.

Ritmi d’altri tempi
Festival Beat, Salsomaggiore Terme (Parma)
Edizione numero 27 per il Festival Beat che ogni anno approda nel parmense, a Salsomaggiore Terme. In barba del maledetto Club 27 e alle icone scomparse a quell’età: Robert Johnson, Brian Jones, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, Kurt Cobain sfoggia un bel Vol.

27 sul suo manifesto. Fino al 30 giugno, sarà il solito copione collaudato, autentiche leggende come i Flamin’ Groovies, attesi ritorni come quello dei Cynics (protagonisti nella prima edizione salsese, nel 2007, di uno show memorabile), cult-band come gli scozzesi Kaisers in data unica italiana, realtà in ascesa del sixties-sound di casa nostra come Backdoor Society ed Evil Knievel e dieci altri nomi che rappresentano il meglio del garage nazionale e internazionale. Poi gli immancabili pool party in piscina, la Mad Beatle Boots Race, presentazioni di libri, mercatini vintage e il consueto corollario di dj set sparsi per la città.

L’isola della musica
Albori Music Festival, Sulzano (Brescia)
Si riaccenderanno i riflettori su uno dei festival più suggestivi della Penisola: le rive del lago d’Iseo torneranno a brillare durante quattro giorni di musica e arte sparse su tetti e piazze. Da oggi sino al 30 giugno torna a Sulzano l’Albori Music Festival, ad ingresso gratuito.

La kermesse vedrà protagoniste oltre 30 band, molte delle quali selezionate direttamente dai principali live club italiani che come nessun altro sono capaci di individuare le eccellenze della musica live indipendente: I hate my village, Giorgio Poi, Alessandro Sipolo, Dimartino, Omar Pedrini in Timoria-viaggio senza vento, Giovanni Truppi, Ettore Giuradei & Cecilia, Pietro Berselli, Animatronic, Ottavia Marini, Roncea, Black Snake Moan, Behind The Mirror , Le Capre A Sonagli, Fucking Cookies, Frey, Anthony Head, Fusaro, Pau Amma, Sat/Ago, Effenberg, Cornoltis, Dulco, Oregon Trees.

Tutti a guardare le stelle
NeverWas Radio Fest, Corgeno (Varese)
Era l’estate del 1969. E a 50 anni di distanza il NeverWas Radio Fest dedica il suo programma di attività culturali proprio a quel salto per l’umanità, il 29 e 30 giugno a Corgeno, in provincia di Varese. Lo spazio e l’universo saranno il tema anche della puntata speciale di Duluth, una roba di fumetti, condotta da Matteo Contin in compagnia di un ospite segreto del mondo del fumetto italiano.

Venerdì e sabato sera, invece, sarà il momento di sdraiarsi sul prato, guardare il cielo e rilassarsi sotto le stelle, ascoltando Nello spazio di una notte, le suggestive narrazioni in cuffia. Per i bimbi, invece, domenica pomeriggio arrivano le avventure di Elmer astronauta, raccontate e animate. Ci saranno anche itinerari per passeggiate nella natura, Happy Pic Nic in spiaggia, un allenamento aperto di Boxe Popolare con il Circolo Gagarin, un second hand shop e un laboratorio di musica elettronica per bambini.

Elettronica al parco
Kappa Futurfestival, Torino
Due giorni dedicata alla musica elettronica e arti digitali. Riecco il Kappa Futurfestival, ospitato nella suggestiva cornice del Parco Dora di Torino sabato 6 e domenica 7 luglio. Anche quest’anno tornano i back to back di lusso che vanno ad aggiungersi in cartellone: si “sfideranno” disco su disco in console in tempo reale Gerd Janson e Prins Thomas, Motor City Drum Ensemble e Jeremy Underground, Adam Port e Reznik.

Altrettanto significativa è la presenza di un’icona contemporanea come l’americana The Black Madonna, così come i colori non convenzionali del giapponese Dj Nobu o degli israeliani Red Axes. Ad impreziosire ulteriormente la programmazione, la classe e l’esperienza di Dubfire, i coinvolgenti e creativi live set di Capofortuna e Johannes Brecht, la freschezza e l’originalità di Haai, Destructo e dell’eroe di casa Lollino.

Contenti anzi contentissimi
Venaus (Torino)
A Venaus, in provincia di Torino una porzione della valle Cenischia sarà interamente chiusa al traffico, per scoprire i segreti della natura e della vita tra le montagne grazie al Festival della felicità, dal 25 al 28 luglio. Percorsi a piedi, zone di campeggio, palchi e arene naturali in cui vivere momenti di scambio, pace e tranquillità.

Un programma d’incontri in cui la musica e le parole attraversino con il pubblico il territorio che li circonda. Tre giorni di musica, performances e dibattiti che si susseguiranno nelle diverse aree naturali raggiungibili a piedi attraverso sentieri, opportunamente indicati, tra i boschi, i fiumi e le montagne della Valle di Susa e delle Alpi Cozie.

Artigiani e contadini valligiani ci guideranno alla scoperta dei segreti e della storia di antichi mestieri ormai quasi perduti. Accompagnati dai sapori e i profumi dei piatti tipici della montagna.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/