Festival No Tangenziale
Festival No Tangenziale

Si fa festa. Per stare insieme, ma anche per sollevare un grido di protesta. E’ il caso del terzo festival No Tangenziale, in programma domenica 16 giugno, a Cassinetta di Lugagnano, in provincia di Milano. Si tratta di un ricco palinsesto di eventi che hanno come fattor comune la necessità di ribadire l’opposizione al progetto di realizzazione della Superstrada Vigevano-Magenta.

Sarà l’ennesimo spreco, l’ennesima colata di asfalto fine a se stessa, perché, per chi non lo avesse ancora capito, la Superstrada non porterà a Milano, ma partirà da Ozzero e terminerà a Magenta/Boffalora – spiegano i promotori -. Una scelta scellerata perché questa infrastruttura modificherà per sempre la morfologia, l’aspetto, le economie di un territorio, ad oggi, unico.

Anni di cantieri in mezzo a noi, bretelle e raccordi che, con un effetto a catena, porteranno altre bretelle e altri raccordi, modificando irrimediabilmente la connotazione agricola e naturale di questo territorio. Uno spreco perché con semplici riqualificazioni avremmo già risolto (da tempo) atavici problemi di traffico locale.

Negli ultimi anni il movimento No Tangenziale è cresciuto, ma anche proposto alternative per la viabilità, opponendo cinque ricordi al Tar della Lombardia. Uno dei momenti clou sarà proprio domenica con la festa, ma anche dibattiti, riflessioni, confronti. Si partirà alle 10.00 con un mercato contadino e degli artigiani, tra vendita e degustazione dei prodotti del territorio. Si sarà anche una mostra fotografica, presso lo Spazio Polivalente, dal titolo “Paesaggio di marcita”, realizzata dal Parco Lombardo della valle del Ticino, in collaborazione con il Politecnico di Milano e l’Università degli Studi di Torino.

Obiettivo: far conoscere la speciale coltura delle marcite, patrimonio culturale, storico, scientifico, tutelato e valorizzato dal Parco. Alle 12.30, nei pressi del mercato contadino, ci sarà un pranzo popolare con gli agricoltori, “annaffiato” dalla birra dei birrifici artigianali presenti e dai vini de La Terra Trema. In mezzo laboratori per grandi e piccoli, oltre a tanta musica.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/