E’ una delle località di montagna più amata anche dai milanesi, raggiungibile in poche ore di auto dal centro città. E’ l’Engadina, che si appresta a inaugurare la stagione invernale dello sci e delle attività outdoor sulla neve. Gli sciatori più appassionati possono già infilare gli scarponi perché sabato prossimo, 24 novembre, si tornerà a sciare sul Corvatsch, la montagna più alta dell’Engadina (3.303 metri).

BUONA LA PRIMA • Apertura anticipata rispetto a molte altre destinazioni di montagna. E proprio per festeggiare la prima giornata di stagione, gli sciatori e gli ospiti riceveranno un aperitivo alla stazione intermedia di Murtél a partire dalle 11.00. Piste innevate, dunque, pronte per essere discese con sci e snow board. E per chi ama sciare al chiaro di luna, ecco che il 7 dicembre sulla pista del Corvatsch si terrà la prima Snow Night: si comincerà a sciare dalle 19.00 sulla pista illuminata e perfettamente preparata più lunga della Svizzera (4,2 chilometri), e ci si divertirà nelle baite aperte fino a notte inoltrata, in special modo all’Hossa Bar, famoso punto di ritrovo sulle piste tra i giovani.

AL COMPLETO • Per godere invece dello scenario alpino da favola al completo (Corvatsch- Furtschellas, Diavolezza e Lagalb) bisognerà attendere il 19 dicembre: per quella data infatti sono fissate le riaperture di tutte le stazioni sciistiche dell’area dell’Engadina. Il 22 dicembre, invece, riaprirà la funicolare rossa di Muottas Muragl, che porta a 2.454 metri, sulla montagna più panoramica dell’Engadina dove troneggia il Romantik Hotel Muottas Muragl.

SNOW DEAL • Inoltre quest’anno in Alta Engadina è entrato in vigore un nuovo modello tariffario per gli skipass, unico nel suo genere in tutto l’arco alpino. La tariffa per gli skipass giornalieri e plurigiornalieri varia in base alla richiesta del giorno di validità e alla data di prenotazione. Chi prenota i biglietti con 15 giorni di anticipo, usufruisce di uno sconto fino al 30 per cento sul prezzo dinamico degli skipass, a partire da 45 franchi al giorno.

Prime idee per cenoni in quota
Una selezione di proposte “svizzere” per San Silvestro

Se state già pensando di scegliere l’Alta Engadina per le vostre vacanze di Natale e Capodanno, e cercate una location speciale per dire addio al 2018 e salutare l’arrivo del 2019, la pista della Corvatsch in versione Snow Night rimarrà aperta anche il 31 dicembre in un clima di grande festa, fino alle prime ore del mattino, per entrare sci ai piedi nel nuovo anno. Ci sarà persino la possibilità di riservare il cenone di Capodanno al ristorante Murtèl presso la stazione intermedia (165 franchi svizzeri, skipass incluso), con dj set fino alle 2.00 di notte. Oppure si potrà optare per l’Hossa Bar, l’hot spot più famoso tra i giovani, con una cena a base di fonduta chinoise e musica live (110 franchi svizzeri, skipass incluso).

Altre opportunità per un San Silvestro “da Vip” sono quelle offerte dal ristorante rifugio di montagna Berghaus Diavolezza, tra le vette del massiccio del Bernina (dalle 18.30 alle 2.00: cena di gala, musica, intrattenimento e il trasporto in funivia al prezzo di 165 franchi svizzeri) o dal ristorante panoramico del Romantik Hotel Muottas Muragl. Tutte le sere dal 24 dicembre 2018 all’1 gennaio 2019 il ristorante panoramico sarà aperto dalle 18.30 alle 23.00, per cene romantiche accompagnate da musica dal vivo. A Capodanno dopo un classico cenone a buffet, seguirà la festa con dj set.