0.5 C
Milano
07. 02. 2023 06:17

Se il Presepe val bene un viaggio: le più particolari Natività fuori dalla Lombardia

I più bei presepi a pochi passi da Milano

Più letti

Natività fuori dalla Lombardia, il presepe gigante di Marchetto

Mosso Santa Maria, Valdilana (Biella)

Un allestimento enorme, con tutta probabilità il maggiore in Italia e quindi del mondo. Stiamo parlando del Presepe Gigante di Marchetto nel centro storico di Mosso, oggi parte del comune di Valdilana che ha mantenuto il nome della borgata dove ha avuto origine nel 1980.

Con le sue 150 figure a grandezza naturale, i momenti di vita e i mestieri riproposti, è in pratica un grande museo etnografico all’aperto che ricostruisce ambienti della memoria popolare. Con il loro cammino verso la Natività, i visitatori vanno a confondersi con i personaggi e in questo modo il Presepe diventa vivente. Aperto tutti i giorni fino all’8 gennaio 2023, dalle 10.00 alle 22.00. Entrata offerta libera. Info su presepegigantemarchetto.it.

Natività fuori dalla Lombardia, il presepe vivente di Tenno

Canale di Tenno (Trento)

Ogni anno il giorno di Santo Stefano, Canale di Tenno, uno dei Borghi più belli d’Italia a pochi chilometri dal Lago di Garda è protagonista di un imperdibile appuntamento: il presepe vivente. Con le sue stradine dove regnano pietra e legno, corti e pittoreschi scorci diventa teatro di una suggestiva Natività.

La Sacra Famiglia con San Giuseppe, la Madonna e Gesù Bambino, ospitati in una stalla, saranno accompagnati da angeli e pastori con i loro animali e da dolci melodie di canti natalizi, negli angoli più suggestivi del villaggio. Accanto a tutto questo inoltre vengono fatti rivivere antichi mestieri ed usanze. Chi impasta il pane, chi fila la lana, chi batte il ferro, chi fa il bucato con la cenere: il borgo si fa cornice di una vera Natività contadina. Info su gardatrentino.it.

Natività fuori dalla Lombardia, presepi dal mondo a Verona

Via Roma, Verona

Organizzata dalla Fondazione Verona per l’Arena, Presepi dal mondo a Verona, rassegna internazionale del Presepio nell’arte e nella tradizione che rimarrà aperta fino al 23 gennaio. La grande esposizione di presepi e opere d’arte ispirati al tema della Natività con lavori provenienti da musei, collezioni, maestri presepisti e appassionati di tutto il mondo è entrata nel Guinness dei Primati, grazie al grande numero di presepi provenienti da tutto il mondo.

È anche nel Guinness dei Primati il suo simbolo, la Stella Cometa, la più grande archiscultura del mondo, realizzata in acciaio, alta 100 metri, pesa 88 tonnellate e si eleva davanti all’Arena. Di particolare rilievo è la partecipazione dell’artista spagnola Montserrat Ribes Daviu conosciuta in tutto il mondo. Info su presepiarenaverona.it.

Natività fuori dalla Lombardia, presepi sull’acqua

Crodo, Verbania

Saranno come sempre numerose e curatissime nei particolari le nuove installazioni artigianali, fra tradizione e sperimentazione, di Presepi sull’acqua. Tutte avranno un comune denominatore: l’acqua di fontane, antichi lavatoi e rii. Una ricetta semplice e vincente, che nelle passate sette edizioni della manifestazione piemontese che terminerà l’8 gennaio 2023.

Crodo e le sue frazioni di montagna ospiteranno un percorso di magia ed emozioni tra quasi sessanta presepi, sempre fruibile, di giorno e di sera, quando le luci dei presepi rendono ancor più carica di suggestione la visita lungo strade, sentieri e mulattiere che portano dai 500 metri di Crodo ai 1200 metri d’altitudine dell’Alpe Foppiano, immersa in una cornice naturale incantevole. Info su crodoeventi.it.

Natività fuori dalla Lombardia, il presepe meccanico

Vigoleno, Piacenza

Torna in funzione il tradizionale presepio meccanico nel borgo di Vigoleno, collocato in una piccola casa del borgo medioevale di cui occupa quasi interamente una stanza. Lo spazio è così limitato che, per visitare il presepio, occorre seguire un senso unico: si entra da una porta e si esce da un’altra porta.

Davanti al piccolo edificio si trova un suggestivo terrazzo panoramico a strapiombo sulla valle. Il presepe meccanico elettronico di Vigoleno nasce nel 1989, dalla bravura e dall’impegno di artigiani locali che ogni anno lo rinnovano e ne curano la manutenzione: dal 1992 comprende 35 movimenti, 42 motorini e 6 pompe ad acqua con un ciclo del giorno e della notte della durata di 7 minuti. Info su visitvigoleno.it.

Natività fuori dalla Lombardia, il presepe di Teno

Sutrio, Udine

Attraverso i borghi e gli angoli suggestivi di Sutrio, nella Carnia, torna il presepe frutto di 30 anni di passione, dedizione e creatività. A Sutrio, dove l’albergo diffuso è arricchito da tipiche abitazioni montane e dove nelle numerose botteghe artigiane da secoli si lavora il legno, riecco il Presepe di Teno. Si tratta di un esempio di artigianato locale, frutto del paziente lavoro di Gaudenzio Straulino, detto “Teno”, che per quasi 30 anni ha ampliato e perfezionato la propria opera arricchendola di particolari tutti rigorosamente in legno.

Costruito con precisione e accuratezza, il Presepe ricostruisce la vita del borgo di Sutrio, tanto da poter essere considerato un museo etnografico in miniatura. Quest’anno, alcuni degli artigiani di Sutrio hanno partecipato al completamento del presepe per il Vaticano. Info su turismofvg.it.

In breve

FantaMunicipio #18: chiusura di due uffici anagrafe e la risposta dei Municipi

La chiusura di due uffici anagrafe del Comune, quelli in via Boifava (Municipio 5) e in via Passerini (Municipio...