PiazzaParola
PiazzaParola

Fino a domenica prossima, 27 ottobre, si terrà a Lugano PiazzaParola, il festival di letteratura e società. La nona edizione sarà ospitata nella Hall del LAC Lugano Arte e Cultura. Come ogni anno, il programma prende vita da un classico della letteratura internazionale: grande protagonista dell’edizione 2019 sarà Frankenstein di Mary Shelley, opera considerata un’icona della modernità.

 

Il festival è stato fondato nel 2011 dalla Società Dante Alighieri della Svizzera italiana con l’obiettivo di promuovere da un lato la riscoperta e la rilettura dei classici, dall’altro di contribuire alla conoscenza e alla diffusione delle quattro letterature svizzere.

PiazzaParola andrà alla riscoperta del romanzo gotico e del ruolo delle scrittrici nella nascita e nello sviluppo di questo genere letterario, di cui Mary Shelley fu una sorta di antesignana. Fino a domenica scrittrici e scrittori, saggisti, giornalisti e scienziati esploreranno varie possibili interpretazioni di questa opera, straordinariamente ricca di significati.

Alla kermesse parteciperanno, tra gli altri, la scrittrice e critica letteraria Nadia Fusini, la psicologa Silvia Vegetti Finzi, la scrittrice Lidia Ravera, il filosofo Vito Mancuso, il giornalista e saggista Ezio Mauro, lo storico dell’architettura Cesare De Seta, il professor Gianfranco Pacchioni, chimico e ricercatore, Giovanni Pellegri, neurobiologo e divulgatore scientifico.

In programma anche una lettura scenica dell’opera: curata e interpretata dall’attrice Margherita Saltamacchia, con musiche originali di Christian Zatta, si terrà venerdì 25 ottobre alle ore 19.00. La rassegna cinematografica, invece, realizzata in collaborazione con luganocinema93, riproporrà alcuni dei classici della cinematografia ispirati al personaggio di Frankenstein. Info su piazzaparola.ch.


www.mitomorrow.it