primavera
primavera

Una passeggiata fra i colori e i profumi di tulipani e camelie. Scoprite dove apprezzare le più spettacolari fioriture di primavera.

100.000 tulipani a Pralormo
30 marzo- 1 maggio
Torna dal 30 marzo al 1 maggio Messer Tulipano, l’evento botanico del parco del Castello di Pralormo, in provincia di Torino, con cui si annuncia ogni anno la primavera con la fioritura di migliaia di tulipani e narcisi. La manifestazione coinvolge tutto il parco, progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei più importanti giardini delle residenze sabaude.

Per festeggiare il ventesimo anno Messer Tulipano fa fiorire il parco con 100.000 tulipani e partendo dalla biblioteca antica del Castello di Pralormo che custodisce libri rari anche di botanica e di viaggio, atlanti e mappamondi, si è pensato di proporre un argomento molto particolare. I viaggi dei cacciatori di piante, appassionati ed avventurosi botanici che affrontarono viaggi lunghi e difficoltosi.

Accanto ai libri della biblioteca del Castello, selezionati da studiosi botanici ed esposti per la prima volta al pubblico, esemplari di alcune delle varietà di piante portate in Europa tra il XVI e il XIX secolo. La manifestazione propone inoltre eventi e intrattenimenti per grandi e piccoli, ma anche una zona shopping con eccellenze del territorio, prodotti stagionali dei produttori agricoli, mieli e marmellate artigianali. Info su castellodipralormo.com.

Le camelie in riva al lago
30-31 marzo
Nel secondo weekend di primavera è sbocciata la stagione delle fioriture. Villa Giulia a Verbania ospiterà la cinquantatreesima edizione della Mostra della camelia. Sarà possibile visitare l’esposizione di fiori recisi e composizioni floreali, partecipare ai tour guidati nei parchi botanici e giardini storici, acquistare le piante direttamente dai floricoltori e persino sorseggiare una tazza di tè lasciandosi incantare delle storie affascinanti collegate ai germogli della Camellia sinensis, ovvero le foglie di questa celebre bevanda.

Quest’anno i floricoltori hanno voluto rendere omaggio ad una tradizione produttiva del territorio collegata al mondo vegetale: la cesteria che utilizza essenze legnose come il castagno, il nocciolo e salice per realizzare ceste, panieri e altri manufatti. Il Parco Nazionale Val Grande con l’Associazione La Lencistra saranno i promotori di una serie di iniziative collegate al progetto culturale Comuniterrae: dal III simposio nazionale dei cestai alla mostra Intrecci. Passato e presente della cesteria nelle Terre di Mezzo. A Villa Giulia interverranno anche una quindicina di cestai che faranno dimostrazioni.

Un’occasione per ammirare varie tipologie di cesti abbinati a immagini e testimonianze orali tratte dal passato, oltre a fotografie di Susy Mezzanotte che ritraggono cesti in situazioni gioiose e insolite del presente. Durante l’evento sono previsti laboratori per bambini di produzione di piccoli oggetti decorativi intrecciati. Info su lagomaggiorefiori.it.

Nobili fioriture a Govone
31 marzo
A fine marzo, il Castello Sabaudo di Govone, nella zona piemontese del Roero, ospita la ventesima edizione di Tulipani a Corte. Il magnifico spettacolo, di breve durata, poiché si esaurisce nell’arco di soli dieci giorni, si presenta con uno scenario mozzafiato: tutto il sottobosco si infiamma del rosso dei tulipani selvatici, unito all’azzurro delle pervinche e al blu dei muscari, regalando ai visitatori una tavolozza di colori che è una vera meraviglia della natura.

Il Castello di Govone, per lungo tempo residenza estiva prediletta dal Re Carlo Felice e dalla Regina Maria Cristina di Savoia, è stato riconosciuto dall’Unesco Patrimonio artistico e culturale dell’umanità.In questa storica ed affascinante cornice, domenica 31 marzo si festeggerà l’inizio della primavera con romantiche passeggiate fra i tulipani, musiche, mostre d’arte, spettacoli all’aperto per bambini, sfilate di figuranti in costume d’epoca, visite guidate al castello, e alle antiche chiese.

Dolci assaggi, degustazioni di vini e prodotti tipici allieteranno la giornata, che prevede anche la possibilità di pranzare nel parco a cura delle locali Pro Loco, per goderne la serena bellezza, o di sperimentare la buona cucina del luogo, nei ristoranti locali. Info su comune.govone.cn.it.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/