Salone del Libro, a Torino si legge

salone del libro
salone del libro

La lettura in Italia torna a crescere, anche grazie al Salone del Libro. Ma rimaniamo sempre in posizioni di coda a livello europeo, lasciandoci alle spalle solo Slovenia, Cipro, Grecia a Bulgaria. E’ uno dei dati più significativi diffusi dall’Osservatorio sulle nuove forme di consumo editoriale e culturale alla vigilia del Salone, al via domani all’Oval Lingotto.

In particolare, la lettura di libri (romanzi, narrativa di genere, graphic novel, manuali e saggistica), tra il 2018 e primi tre mesi del 2019 è cresciuta, passando dal 58% al 60% dei 14-75enni. Le persone che si dichiarano lettori, non solo di libri, ma anche di ebook o di audiolibri, sono passate dal 60% al 64% del campione rappresentativo considerato.

In generale, la kermesse invaderà per cinque giorni il Lingotto per raccontare Il gioco del mondo, ovvero ibridazioni e identità, felicità e crisi, logiche e irrazionalità, evoluzioni e battute d’arresto: il contemporaneo con le sue tensioni, controversie e speranze attraverso la pluralità delle voci e visioni di scrittori, scienziati, giornalisti, artisti, registi. La festa dei libri sarà anche fuori dai padiglioni con il Salone OFF, che invaderà i quartieri di Torino e una ventina di Comuni della Città Metropolitana per esplorare lo spazio urbano e il territorio attraverso la lente della cultura.

Indiscussa capitale culturale degli Emirati Arabi Uniti, Sharjah promuove la tradizione Emiratina ed araba attraverso la partecipazione, come ospite d’onore, al Salone. La città presenterà a Torino più di 57 titoli tradotti dall’arabo in italiano, per promuovere la bellezza della conoscenza e lo scambio tra culture.

Presso lo stand di Sharjah, sarà inoltre possibile vivere una vera e propria esperienza immersiva nelle consuetudini locali, grazie alla presenza di artigiani e musicisti e alla degustazione dei cibi tradizionali degli Emirati Arabi Uniti.

Sarà una delle tappe obbligate per chi andrà in visita alla manifestazione torinese, dato che nel 2019 Sharjah è stata nominata dall’Unesco “Capitale Mondiale del Libro”, come riconoscimento per il suo ruolo prominente nella diffusione della letteratura, per l’instancabile incoraggiamento alla lettura anche nei più giovani e per la promozione della conoscenza come strumento per il dialogo tra i popoli. Per info sul salone basta collegarsi al sito salonelibro.it.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here