17.8 C
Milano
05. 08. 2021 09:12

San Valentino al bacio: i luoghi per una fuga romantica

Per provare forti emozioni non è sempre necessario percorrere centinaia di chilometri: ecco i luoghi lombardi per una fuga romantica, dove baciare la vostra metà

Più letti

Vista lago
La Rocca di Manerba, Brescia

Sito di grande importanza archeologica e punto strategico per dominare il lago di Garda dall’alto e tutta la Valtenesi, la Rocca di Manerba è ideale per un bacio panoramico. La Rocca è vicinissima a Desenzano: percorrendo la statale che porta a Salò, all’incrocio di Manerba si gira verso destra, si entra nella frazione di Solarolo e si seguono le indicazioni per la Rocca.

E’ possibile lasciare l’auto al parcheggio per poi salire a piedi verso la zona archeologica e ammirare la vista dalla croce, uno dei migliori punti panoramici del Garda: da lì si vedono l’isola dei Conigli, l’isola del Garda, il porto di San Felice, il Golfo di Salò, il Monte Baldo e tutti i paesi costieri. Salendo verso la cima della Rocca si incontrano le fortificazioni di origine medievale, riportate alla luce dai recenti scavi. Nonchè il museo archeologico, con reperti naturalistici e testimonianze di antichi insediamenti. Info su riservaroccamanerba.com.

Natura e religione
L’eramo di Santa Caterina del Sasso, Leggiugno (Varese)

Posto su uno strapiombo di parete rocciosa a picco sul lago Maggiore, l’Eremo di Santa Caterina del Sasso è uno tra gli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. Un luogo magico e perfetto per un bacio con selfie. Questo gioiello nella roccia è considerata una delle “Sette meraviglie del Lago Maggiore”. Si tratta di un monastero costruito sulla sponda orientale del lago Maggiore, nel comune di Leggiuno, in provincia di Varese.

La storia dell’Eremo è avvolta dalla leggenda e bisogna risalire ai tempi in cui la peste assediava le coste del Lago, per conoscerne la nascita. Un tale Alberto Besozzi, infatti, sopravvisse ad un naufragio grazie all’aiuto di una santa, Santa Caterina di Alessandria, e per ringraziarla decise di ritirarsi in preghiera su una piccola roccia sul lago. Per le sue preghiere la peste scomparve e tutti gli abitanti, per poter omaggiare la santa e lo stesso Besozzi costruirono sulla roccia una piccola cappella in cui poter pregare. Info su santacaterinadelsasso.com.

Bellezza e misticismo
La cattedrale vegetale di Oltre il Colle, Bergamo

La Cattedrale vegetale di Oltre il Colle è un’opera che fonde in sé bellezza e misticismo. Si trova appunto in un piccolo paesino, Oltre il Colle, in provincia di Bergamo ed è completamente immersa nelle valli bergamasche, a circa un’ora da Bergamo e due ore da Milano. Da Milano bisogna prendere l’autostrada A4 Milano-Venezia fino all’uscita Bergamo o Dalmine. Poi in direzione Valle Brembana per poi proseguire per la Val Serina fino a raggiungere Oltre il Colle.

Da Oltre Il Colle poi si deve raggiunge Zambla Alta verso località Plassa dove si trova la Cattedrale Vegetale. Si tratta di una maestosa opera di Land Art realizzata su progetto di Giuliano Mauri, artista scomparso nel 2009. La Cattedrale rispecchia le forme di una vera cattedrale gotica a 5 navate. Sono presenti 42 colonne realizzate con 1800 pali di abete, 600 rami di castagno, 6 mila metri di rami di nocciolo. Si prevede che negli anni crescano all’interno della struttura 42 piante di faggio. Info su cattedralevegetale.oltreilcolle.info.

Islanda o Valtellina
Il Ghiacciaio Fellario, in Valmelenco (So)

Magari non ci si pensa spesso ma in Lombardia si trovano montagne spettacolari, con panorami unici. Il Ghiacciaio Fellaria, o Vedretta di Fellaria, si trova nell’ alta Valmalenco, in Lombardia a pochi passi dal confine con la Svizzera ad un’altezza di 3.500 metri. Per raggiungerlo a piedi è possibile effettuare una semplice escursione lungo il sentiero glaciologico che conduce proprio a questo affascinante ghiacciaio.

Dall’ altopiano si possono ammirare alcune delle più importanti cime del Gruppo del Bernina da cui scendono tre diverse lingue di ghiaccio in diverse direzioni: il Ghiacciaio Palù che scende verso la Svizzera e la Val Poschiavo e visibile anche dal famoso Trenino Rosso del Bernina nella tratta tra Poschiavo e S. Moritz, e il Ghiacciaio Fellaria, diviso in due lingue differenti separate dallo scoglio roccioso del Sasso Rosso, che scende verso Sud, Fellaria orientale e verso Sud-Ovest, Fellaria occidentale.

In breve

Covid, 95 casi a Milano

Il bollettino di oggi del covid dice che in provincia di Milano sono 219 i nuovi casi, di cui...