Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore, artigianato nel cuore delle Alpi

Santa Maria Maggiore
Santa Maria Maggiore

I Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore, immersi nella cornice magica del borgo piemontese Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, rappresentano una delle bellezze tipiche di questa porzione di Alpi piemontesi ogni anno. Dal 6 all’8 dicembre, saranno duecento gli espositori, accuratamente selezionati, per un mercatino che è ufficialmente tra i più grandi d’Italia: presepi artigianali e casette in pietra e legno, splendide ceramiche, curatissimi manufatti in vetro soffiato, originali decorazioni e addobbi natalizi e molti altri prodotti realizzati interamente a mano. E ancora, gli chalet delle Eccellenze Artigiane, con le specialità gastronomiche custodite con cura e passione in queste terre tra monti e laghi.

 

Ad accompagnare e scaldare i visitatori del mercatino ci saranno come sempre le suggestive stufette ricavate nei tronchi d’abete e le tante prelibatezze locali offerte nei vari punti di ristoro: un “must” il profumato vin brulè o il corroborante caffè vigezzino, in accompagnamento ai golosi stinchéet o alle gustose caldarroste. E ancora gli eventi, davvero per tutti i gusti, con decine di esibizioni: dalle bandelle alpine ai gruppi jazz, dalle cornamuse alle ghironde, fino ai sempre attesissimi Corni delle Alpi e agli artisti della motosega.

Tra le novità della ventunesima edizione una doppia esposizione all’interno dello splendido Vecchio Municipio: il Bosco felice per i visitatori più piccoli, con un allestimento stupefacente e laboratori creativi, e la mostra Intrecci dedicata ai lavori di cesteria. Giovedì 5 dicembre dalle ore 21.00, una serata speciale con animazioni, spettacoli dal vivo e musica per festeggiare l’inizio dei mercatini, anche grazie all’accensione del grande albero di Natale. Porte aperte nei singolari musei: il celebre Museo dello Spazzacamino, l’eccezionale pinacoteca della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, scrigno dei tesori artistici della Valle dei Pittori, e la più recente Casa del Profumo che rende onore alla storia dell’Acqua di Colonia, nata proprio grazie a due emigranti di Santa Maria Maggiore.


www.mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here