30 C
Milano
23. 07. 2021 21:38

Basta con la rincorsa al fake: le nostre verifiche con Atm

Più letti

Facciamola finita una volta per tutte: basta con il gioco delle accuse alla stampa di divulgare fake news. Non lo diciamo per rivendicare la bontà e la veridicità del nostro lavoro quotidiano, sul cartaceo come sul web.

 

Anche perché le immagini dei mezzi pubblici stipati sono disponibili anche su altri portali e pagine social più “longeve”. E’ un diritto di tutti essere informati, il che significa da parte nostra mettere a disposizione pareri, fotografie, interviste che divulghiamo dopo riscontri. Una notizia è una notizia. Possono esserci notizie che piacciono e notizie che piacciono meno. Ma il giochino “della rincorsa alla “fake news” è ormai stucchevole.

Anche venerdì scorso, ad esempio, quando abbiamo pubblicato le segnalazioni di treni per il Sud ancora una volta pieni di gente, siamo stati accusati di pubblicare fake. Peccato che dodici ore dopo è intervenuto addirittura il Ministero dei Trasporti con un decreto ad hoc per stoppare immediatamente i treni notturni da Milano Centrale.

E così accade di fronte a video girati con vagoni della linea M1 della metropolitana purtroppo pieni di milanesi che hanno magari solo la sfortuna di lavorare presso aziende che non hanno chiuso (o non vogliono chiudere) anche in tempi di emergenza coronavirus.

Abbiamo opportunamente inviato il video della M1 pubblicato su Facebook al sindaco di Milano, Giuseppe Sala, al governatore della Lombardia, Attilio Fontana, e ai vertici di Atm.

L’ufficio comunicazione dell’azienda dei trasporti ha comunicato che fino al 25 marzo le linee metropolitane, dal lunedì al sabato seguono, l’orario festivo con treni aggiuntivi in ora di punta. Se ciò non fosse sufficiente, Atm rimetterà mano agli orari. E ci hanno chiarito due particolari.

Il primo: oggi alcuni treni della metropolitana erano effettivamente più “carichi” rispetto alla scorsa settimana. Secondo: domenica 15 marzo la fermata Tre Torri della linea M5 è stata chiusa perché troppa gente si stava riversando al parco di Citylife (non recintato e quindi aperto) per godere della bella giornata. Anche questa è una notizia, non un’opinione.

In breve

Milano: animali domestici seppelliti insieme ai padroni

È tutto vero, a Milano le ceneri di cani, gatti e animali domestici in generale, potranno essere tumulate nella...