22.7 C
Milano
18. 05. 2022 01:21

È sempre campagna elettorale: sotto con le Regionali 2023

Più letti

Non era trascorsa nemmeno una settimana dall’elezione del Capo dello Stato, ed ecco che da sabato si è entrati già in campagna elettorale. Che a Milano fa rima soprattutto con Regionali 2023. E c’è subito un fatto da registrare: l’indisponibilità di Beppe Sala a candidarsi per Palazzo Lombardia. Non sarebbe serio per il sindaco – come ha ben spiegato in una lunga intervista al CorSera – ritirarsi dopo dieci mesi di sindacatura.

Regionali 2023, cosa farà il centrosinistra

E così ora il Pd dovrà cercare in casa il profilo ideale per provare l’assalto al fortino che dal 1995 è saldamente nelle mani del centrodestra. Resta sempre valida l’ipotesi di Emilio Del Bono, sindaco di Brescia più volte accostato proprio alle Regionali del prossimo anno, ma allo stesso tempo poco gradito – al momento – dal Movimento 5 Stelle. E le primarie? Altro tema aperto tutto da verificare all’interno dello stesso Pd, prima, e dell’ormai consolidata alleanza con M5S, dopo.

Regionali 2023, cosa farà il centrodestra

Sull’altro fronte, tutto in ricostruzione, la Lega ha la prima parola sulla candidatura. Attilio Fontana, che nel 2018 aveva già detto ai suoi di voler percorrere solo un mandato, starebbe accarezzando l’idea di ricandidarsi, forte del successo della campagna vaccinale dopo i problemi legati alla pandemia.

Si sussurra anche il nome di Giancarlo Giorgetti, ma è un profilo poco incline a battagliare in campagna elettorale quanto ideale per tenere le redini di una giunta di centrodestra. L’unico dato certo è che da qui all’estate comincerà la girandola del totonomi.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...