16.4 C
Milano
27. 09. 2021 06:06

Che fine ha fatto Gallera?

Più letti

Ce ne siamo accorti tutti. Giulio Gallera da una settimana è sparito un po’ dai radar. Parla, certo. Ma in audizioni o con post sui social. Ai consueti video-bollettini pomeridiani della Regione Lombardia l’assessore al Welfare non partecipa più.

 

Giulio Gallera, i perché del passo indietro

I numeri vengono ormai snocciolati dai colleghi Davide Caparini e Fabrizio Sala o, come accaduto venerdì, dal governatore Attilio Fontana. Perché? Ci sono due chiavi di lettura, entrambe valide e su binari paralleli. Da una parte c’è chi racconta che l’area leghista abbia imposto un passo indietro nell’esposizione mediatica di Gallera, dall’altra pare che sia una scelta ponderata per non sottoporlo a quello che lui stesso nei giorni scorsi ha definito un linciaggio politico.

Giulio Gallera, gli effetti sulle Comunali a Milano

Eppure, da candidato sindaco in pectore per le Comunali del prossimo anno a Milano, l’assessore alla Sanità rischia di essere messo in panchina. Che in Regione ci sia un po’ di agitazione è risultato evidente anche da quanto accaduto in merito al comitato tecnico scientifico convocato per la fase 2 dell’emergenza coronavirus.

In particolare, c’è stata una levata di scudi per la presenza del professor Claudio Colosio in questo organismo di consulenza. In particolare, Colosio risulta tra i condannati per l’omicidio nel 1975 di Sergio Ramelli, allora diciottenne militante del Fronte della Gioventù. Dopo le proteste dell’ala della maggioranza più vicina a Fratelli d’Italia, la Regione ha aggiornato la composizione della commissione rimuovendo il nome di Colosio. Che confusione…

gallera
gallera

In breve

Bollettino regionale, calano i ricoveri: 110 contagi tra Milano e provincia

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 304 con la percentuale tra tamponi eseguiti (54.810 oggi) e positivi...