Allarme condizionatori: pinguini sono, pinguini saranno

condizionatori
condizionatori

Dai, manca poco. Questo folle maggio al sapor di novembre sta per finire e comincerà il caldo, il grande insopportabile afoso caldo milanese. Al segnale, quando la colonnina di mercurio supererà il 27/28 gradi, scateneremo l’inferno: pale, ventilatori, ma soprattutto condizionatori.

Ci capiterà di camminare per le strade della città e assistere a uno spettacolo uguale e contrario a quello invernale: porte dei negozi aperte e dentro un clima polare antartico (così come d’inverno porte aperte e dentro un clima tropicale). Nelle aziende, nei luoghi di lavoro, i più avveduti si ricorderanno di portare con sé un golfino di cotone per non morire ibernati e per non subire lo choc termico freddo-caldo-freddo-caldo; gli altri riscopriranno il gusto delle bronchiti estive da condizionamento.

La temperatura cittadina sarà di 4 o addirittura 5 gradi superiore rispetto a un paese della cintura dell’hinterland. Ormai ci siamo quasi abituati e non riconosciamo neanche più la scorrettezza di alcuni comportamenti. Attenzione, il male non è l’aria condizionata, non è mai lo strumento in sé a essere negativo, ma è l’uso che se ne fa.

Cominciamo a chiedere nelle aziende in cui lavoriamo di non abbassare troppo la temperatura, esigiamo che nei negozi non ci sia un clima da pinguini e facciamo lo stesso anche nelle sedi pubbliche. E poi riscopriamo anche la naturalità di vestire più leggeri quando fa caldo e di coprirci quando fa freddo. Cose di buonsenso, ma essenziali per invertire un’inerzia pericolosissima.

In Giappone, qualche anno fa, il Governo decise di esentare dall’obbligo di giacca e cravatta i dipendenti pubblici, consentendo loro di andare al lavoro con camicie a maniche corte. Ci sono molti modi per aiutare l’ambiente e il clima senza dover subire il disagio del caldo o del freddo: inventiamoceli e riscopriamo quelli antichi. Poi arriveranno anche le zanzare, ma questo è un altro discorso.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here