estate a milano
estate a milano

Se fino a dieci anni l’estate a Milano era sinonimo di depressione, la musica è decisamente cambiata. Al punto che ci sono vere e proprie realtà che hanno fatto del mese d’agosto in città il momento clou dell’anno.

Già, perché di milanesi che scelgono di trascorrere le vacanze in altri periodi ce ne sono sempre di più. E così la città non può essere più a mezzo servizio, anche sotto il profilo dell’intrattenimento.

Se è vero che, come da tradizione, i principali teatri chiudono i battenti per preparare le nuove stagioni al via a settembre, ci sono ormai vere e proprie istituzioni che anno dopo anno allargano i loro palinsesti: dal Circolo Magnolia all’Idroscalo al Carroponte di Sesto San Giovanni, passando per il tradizionale Latin Festival ad Assago, un tempo conosciuto come Festival Latinoamericando.

Sono grandi manifestazioni che non assolvono solo la funzione di divertire chi resta a Milano, ma svolgono anche un ruolo di presidio sociale per far sentire meno sola la gente che non va in vacanza ad agosto. Senza contare che anche quest’anno si rinnoverà, a fine agosto, l’appuntamento con Milano Rocks, manifestazione internazionale nell’ex Area Expo di Rho, ora ribattezzata Mind, che l’anno scorso richiamo circa novantamila persone in soli due giorni di concerti.

Anche il Comune ha fatto e farà la sua parte. Se da una parte sono già partiti gli eventi dell’Estate Sforzesca, nel cuore del Castello con un intreccio di appuntamento tra musica, danza e teatro, dall’altra si attende l’inaugurazione, a fine luglio, del tradizionale villaggio Vacanze a Milano, da quasi vent’anni tappa fissa in piazza del Cannone con un programma che guarda soprattutto alle famiglie e agli anziani, visto che il cuore pulsante sarà anche quest’anno la grande pista da ballo di 450 metri quadri, allestita proprio nel Parco Sempione.

Non mancano anche quelle realtà che si “autogestiscono” e si inventano appuntamenti fissi ed estemporanei, sempre mirati a tenere viva la città. Ne sono un esempio Base Milano, che quest’anno ha ideato lo Stabilimento Balneare, così come lo storico Chiosco di Pippo, ai Giardini Indro Montanelli, capace di radunare ogni sera centinaia di milanesi a caccia di anguria e musica dal vivo.

Questa settimana, da oggi a giovedì, abbiamo scelto di anticiparvi la Milano che non chiuderà ad agosto, con l’obiettivo di prepararci a vivere un’altra estate vivace in città, valorizzando tutti coloro i quali compiono uno sforzo importante nel mese tradizionalmente dedicato alle vacanze e al riposo.

Se oggi vi proponiamo una carrellata soprattutto di eventi musicali, domani sarà la volta del cibo e di alcune dritte sui locali che rimarranno aperti, mercoledì ci dedicheremo ai servizi di pubblica utilità reperibili e giovedì con un’altra serie di attrazioni e opportunità di svago per non annoiarsi. In forma ancora più ampia, non perdete lo speciale Mi-Tomorrow del 24 luglio, interamente dedicato proprio a chi resterà a Milano ad agosto.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/