20.6 C
Milano
17. 05. 2022 00:55

Galli, la mascherina e la polemica sul teatro “martoriato”

Più letti

Siparietto inaspettato oggi alla conferenza stampa di presentazione della 23a edizione della Milanesiana, al Piccolo Teatro Grassi di Milano. Elisabetta Sgarbi, ideatrice e direttrice della manifestazione, al tavolo con il sindaco Giuseppe Sala, l’Assessore alla cultura del Comune di Milano Tommaso Sacchi e il presidente della Fondazione Corriere della Sera Piergaetano Marchetti, annuncia il ritardo di Stefano Bruno Galli, assessore alla cultura di Regione Lombardia, fermato all’ingresso del teatro perché sprovvisto della mascherina Ffp2.

Milanesiana, la “gaffe” dell’assessore Galli senza mascherina

lingua lombarda bruno galliQuando arriva e gli viene data la parola, esordisce polemizzando sulla proroga fino al 15 giugno dell’uso della mascherina in teatro, un settore già fortemente penalizzato dalla pandemia e che a metà giugno ha quasi concluso la stagione. Una polemica apparsa francamente fuori luogo, sia per il tono usato che per il contesto e che ha creato qualche imbarazzo al tavolo della presentazione, ma che tuttavia ha strappato qualche sporadico applauso tra il pubblico.

Al termine del proprio intervento sulla Milanesiana, l’assessore riprende la polemica sulla mascherina, ma a quel punto si leva un vociare scocciato in platea e Elisabetta Sgarbi, con imbarazzo, non commenta e cede la parola per proseguire la presentazione.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...