3.1 C
Milano
07. 12. 2022 11:51

Il lavoro c’è, mancano sempre i lavoratori

Più letti

Ci sono le nuove professioni, quelle su cui puntano in tanti in una metropoli come Milano, ma anche i lavori tradizionali, che oggi offrirebbero tanti posti di lavoro. Eppure sono i lavoratori che non si trovano e così, per quelli che restano, si registrano livelli di occupazione piena. Due esempi su tutti: impiegati amministrativi e magazzinieri.

I lavoratori che non ci sono

Altro giro, altra corsa. Nei settori della ricettività e della ristorazione si cercano, ma non si trovano, camerieri e personale di sala, commessi, cuochi, receptionist e addetti all’accoglienza e alle pulizie, come conferma l’indagine “Il lavoro che c’è, i lavoratori che non ci sono”, realizzata dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Una ricerca dell’Ufficio Studi della Fondazione Studi Consulenti del lavoro denuncia la mancanza di medici, biologi, farmacisti e varie figure sanitarie. Così come operai metalmeccanici, elettronici e altri profili specializzati, difficilmente sostituibili. Anche l’edilizia, settore in grande fermento, fa fatica a trovare manovalanza.

Secondo l’indagine della Fondazione, il calo dell’offerta di lavoro tra il 2018 e il 2021 è stato di ben 838mila persone attive, di età compresa tra i 15 e i 64 anni. Le motivazioni? Da un lato lo sfavorevole quadro demografico (636mila residenti in meno tra 2018 e 2021, di cui 262mila giovani), dall’altro la crescita degli inattivi, ovvero le persone che non cercano lavoro, (+194mila nello stesso periodo), un fenomeno che interessa anche le componenti della popolazione tradizionalmente più dinamiche, come gli immigrati (14,4% di inattivi in più).

E la situazione in futuro potrebbe aggravarsi: entro quattro anni la difficoltà delle aziende nel rintracciare i profili necessari per la propria attività potrebbe diventare critica. A fronte di un fabbisogno di circa 4,3 milioni di lavoratori, 1 milione e 350mila ricerche di personale potrebbero restare disattese per assenza di candidati.

di Maria Carla Rota, giornalista True-news.it

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...