22.5 C
Milano
25. 05. 2022 13:00

MilanoVibra torna in edicola con un numero speciale: “Festa!”

Da oggi in edicola con un numero che promette "scintille". In fondo sarà una "grande festa". Tra i protagonisti che si sono raccontati in dialoghi inediti, Simona Ventura, il duo deejay internazionale Merk & Kremont, il pasticcere pluripremiato Salvatore De Riso è il fenomeno social dei Milano da Scrocco

Più letti

È in uscita il nuovo numero di MilanoVibra, il periodico edito da Pradivio in vendita nelle edicole di Milano al prezzo di 2,90 euro e in consultazione gratuita in una top list di luoghi della cultura e della movida, ai quali si aggiunge la partnership con il gruppo GUD Milano. 

MilanoVibra celebra così la sua ottava pubblicazione, in uscita giovedì 2 settembre in 50.000 copie tra cartacee e preview digitali. “Festa!” è il titolo, il marchio del fil rouge di un numero che intende celebrare la voglia di viversi e condividersi in occasione delle festività di fine anno e con l’arrivo del 2022.

MilanoVibra, sarà indubbiamente una “grande festa”

La copertina è affidata a Paolo Metaldi, designer milanese, già vincitore del Compasso d’Oro nel 2015 e attualmente responsabile dello studio design dei brand Excelsa e Viceversa. Si rinnova anche la collaborazione con Alfredo Rapetti Mogol che firma un editoriale intorno alla parola trait d’union della issue.
Il tutto per un numero che punta, ancora una volta, a cristallizzare presente e imminente futuro di Milano perché, come ricorda proprio Rapetti, «ogni momento non perso è una festa». Tra i protagonisti che si sono raccontati in dialoghi inediti, Simona Ventura, il duo deejay internazionale Merk & Kremont, il pasticcere pluripremiato Salvatore De Riso è il fenomeno social dei Milano da Scrocco. E ancora: le lettere a Milano della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo Gianmarco Tamberi, del rettore dell’università IULM Gianni Canova, del presidente di Fondazione Fiera Enrico Pazzali e dell’attrice Arianna Bergamaschi.

Il direttore Christian Pradelli: «Bisogna allontanare la paura»

«Ci sono tante idee di “festa” in questo numero di MilanoVibra. “Festa” come ripartenza e come necessità di allontanare la paura, come sogno e bisogno di non sentirsi più soli. “Festa” come e oltre il Natale. Perché “festa” è quell’insieme di sensazioni che garantiscono la serenità dell’animo e, di conseguenza, la voglia di donare agli altri la parte migliore di noi – scrive nel suo editoriale il direttore responsabile Christian Pradelli –. Vibra chi propone idee nuove, chi riesce a non abbandonare quelle vecchie e chi trova il proprio equilibrio dopo un maremoto di proporzioni bibliche. Vibra chi lavora per una città, un Paese, un mondo sempre più facilitato, agevolato, sburocratizzato. Non vibra chi prova ad appesantirlo e a infarcirlo di zavorre inutili».
«La voglia di festa a Milano, in questo senso, è come un gigantesco vaso di Pandora pronto ad essere aperto. Dentro vi sono creatività, vivacità, tradizioni, nuove idee: un sottobosco di progetti, di iniziative, di speranze che la pandemia ha solo temporaneamente messo in modalità “off”. Sarà forse una festa per tanti, ma non per tutti», aggiunge l’ad di Pradivio, Piermaurizio Di Rienzo.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...