13.8 C
Milano
22. 04. 2021 12:35

Moody’s, anche Sala lancia l’allarme per la manovra

Più letti

C’è un fatto. L’agenzia di rating Moody’s ha declassato la Lombardia e Milano. Il rating della regione è stato rivisto al ribasso da Baa1 a Baa2, mentre quello del capoluogo da Baa2 a Baa3. Di fatto, il provvedimento, che ha riguardato altri sedici enti locali in Italia, è legato al declassamento dell’Italia. «La decisione riflette i loro stretti legami finanziari con il governo centrale – ha spiegato l’agenzia -. Le implicazioni negative per la crescita di medio termine dello stallo dei piani per riforme strutturali e di bilancio pone rischi per i governi regionali e locali».

Il sindaco Beppe Sala non drammatizza, ma spiega: «Il fatto di essere sotto osservazione per la manovra può creare un danno a Milano, ma è anche vero che le imprese straniere che decidono di venire in Italia, al 30% scelgono Milano». Va rimarcato che le agenzie di rating sono gli istituti che danno la pagella agli enti pubblici così come aziende che emettono strumenti finanziari. L’obiettivo è valutarne la stabilità finanziaria, e di conseguenza la possibilità che quello strumento venga ripagato, per permettere così agli investitori di fare scelte ponderate. Dopo essere stata analizzata la capacità di credito viene classificata su una scala standardizzata. In generale, non si dormono sonni proprio tranquilli.

In breve

Galli: «C’è la percezione del liberi tutti. Ed è nocivo»

«Quello che mi preoccupa è un segnale che viene percepito come un liberi tutti, e questo non può che...