25.1 C
Milano
03. 08. 2021 16:10

Ancora in piazza: domani c’è la cultural mass

Studenti e insegnanti si uniscono ai lavoratori dello spettacolo per una pedalate per sensibilizzare sul tema della ripresa degli eventi aperti al pubblico

Più letti

Studenti e insegnanti si uniranno ai lavoratori dello spettacolo, domani a Milano, per la seconda Cultural Mass, iniziativa su due ruote che toccherà alcuni luoghi simbolo dello spettacolo, dell’istruzione e dei beni culturali per ricordare le gravi condizioni in cui versano tutti i comparti del settore.

«La crisi di governo – spiega una nota della Cub – ha peggiorato ulteriormente la situazione: i tavoli di confronto avviati a novembre 2020, dopo molti mesi di mobilitazioni da parte di tutte realtà del settore, sono stati bloccati, incerto è l’ultimo decreto ristori e incerti gli aiuti economici».

Tra le tappe di sabato ci sono il liceo Parini, l’università Statale e l’Accademia di Brera ma anche la Biblioteca Sormani e Palazzo Reale dove l’associazione “Mi Riconosci? Sono un professionista dei beni culturali”, affronterà i temi del precariato degli operatori culturali.

Non mancheranno poi luoghi simbolo dello spettacolo dal vivo come Teatro Lirico e Piccolo Teatro dove il Coordinamento Spettacolo Lombardia ribadirà la necessità di una ripartenza diffusa del settore. L’iniziativa terminerà in piazza della Scala, unendosi alla manifestazione indetta da Arci Milano.

La Cultural Mass anticipa la manifestazione nazionale di martedì 23 febbraio che coinvolgerà più di venti piazze in Italia nell’iniziativa “Un anno senza eventi” che, solo in Lombardia, si terrà in tre differenti piazze: Milano, Brescia e Cremona.

In breve

Festa per Adriana Grassi, il 5 agosto compie 105 anni

Raggiungere i centocinque anni di vita, di cui tredici in una Rsa, non è cosa da poco. Se poi...