21.3 C
Milano
21. 06. 2021 06:44

Regione e Comune, basta litigi: provate a collaborare

Più letti

Ci sono cascati tutti. Senza distinzioni. Destra, sinistra, centro. Ogni politico, locale e nazionale, in questi due mesi ha provato a buttarla in propaganda. Attacchi, frecciate, petizioni: ne abbiamo viste di tutti i coloro e, francamente, fatichiamo anche a star dietro a dichiarazioni, repliche, controrepliche.

 

Se davvero c’è la volontà di far ripartire Milano, la Lombardia e il Paese, archiviamo ogni ripicca. E’ vero – come dice il sindaco Giuseppe Sala – che la Regione ha passato la Pasqua ad allarmare sul mancato calo dei contagi e da mercoledì si è messa a pressare sulla riapertura delle attività dal 4 maggio.

E’ altrettanto vero – come dice l’assessore regionale Giulio Gallera – che “col senno di poi” siamo tutti bravi ad emettere sentenze. La libertà di critica è sacrosanta, ma per emettere, appunto, i giudizi lasciamo che la magistratura e le commissioni d’inchiesta facciano il loro lavoro sulle Rsa, diventato il terreno di scontro privilegiato.

Sarebbe andata meglio se in Regione ci fosse stato un governatore di centrosinistra oppure a Milano un sindaco della Lega? La risposta è innegabilmente sì. Certo, avremmo avuto qualche problema di “faccionismo”, a chi voleva magari farsi più bello di un altro.

Ma riportiamo le lancette all’ora della realtà: le aziende chiudono, le famiglie aspettano aiuti, i giovani vanno in cassintegrazione o in disoccupazione. E’ il caso di andare avanti a suonarsele a colpi di videomessaggi social e cinguetti su Twitter?

Per amor di patria, smettetela. E collaborate. Per le campagne elettorali c’è tempo. Anzi, create le condizioni affinché tra un anno si possa andare ai seggi a votare senza la paura di contagiarsi.

Sala: «La Regione privilegia i grandi ospedali». Fontana: «Usi pennarelli più tenui»

In breve

Fabrizio Corona, nuovi guai con la Polizia: denunciato per schiamazzi, non fa entrare gli agenti

Nuovo scontro con le forze dell'ordine per Fabrizio Corona. L'ex re dei paparazzi, nella notte tra venerdì e sabato, ha...