13.4 C
Milano
20. 09. 2021 05:28

Cultura e socialità per i quindici minuti: i voti del Fantamunicipio #37

Trentasettesimo appuntamento con il FantaMunicipio: l'obiettivo è diversificare le funzioni, proviamo a capire come

Più letti

In questi anni si è reso sempre più urgente il tema di lanciare funzioni culturali, sociali e sportive di qualità in ogni quartiere, nell’ottica di una città dei cosiddetti quindici minuti dove tutto o quasi sia raggiungibile in modo rapido e funzionale.

Questa settimana parliamo del bel progetto del Conservatorio a Rogoredo, dove a luglio si partirà con il progetto esecutivo e con la presentazione al pubblico del futuro polo, e di un ex ospedale abbandonato da decenni in zona Derganino: siamo nel Municipio 9, al Bassi, che il presidente Lardieri vorrebbe restituire a una funziona sportiva o sociale. Ribadendo una volta di più che è quello di cui Milano ha bisogno.

Municipio 1
Mala movida in Colonne
Voto 5

Nelle ultime settimane la zona delle Colonne è tornata alla ribalta per una movida talvolta selvaggia e violenta. Prima i lanci di bottiglie alle forze dell’ordine, poi l’episodio della sparatoria, nel mezzo rapine, spacciatori e coprifuoco costantemente violato. Che la zona sia frequentata è un bene, ma non in questo modo. È opportuno che Municipio, commercianti, Comune e forze dell’ordine trovino al più presto una soluzione per un divertimento sano a favore di tutti, residenti compresi.

Municipio 2
Parcheggi a NoLo, pro e…
Voto 5,5

Linee blu sono appena state tracciate nel tunnel Zuccoli, uno di quelli sotto il rilevato ferroviario tra via Sammartini e via Aporti. Un intervento apprezzato da molti, complice l’alto numero di nuovi dehors collocati nel quartiere negli ultimi tempi. In pochi giorni, però, si registrano un bus bloccato all’ingresso e un incidente: i tecnici valuteranno se eliminarne qualcuno in prossimità dell’entrata e uscita. E non è stata prevista una corsia ciclabile, rendendo ancor più difficoltoso il transito ai ciclisti.

Municipio 3
Un incrocio pericoloso
Voto 6

Incrocio fra via Sidoli e via Cicognara: un incrocio pericoloso e con numerose auto in divieto di sosta, come segnalato dallo stesso assessore municipale Costamagna, in zona Città Studi. Negli scorsi giorni è stata ripristinata la segnaletica sbiadita da anni ma in futuro, annuncia l’assessore, servirà intervenire per allargare almeno il parterre verso piazzale Susa costringendo così gli automobilisti che arrivano da Cicognara/Plebisciti a limitare la velocità.

Municipio 4
A luglio il via per il campus
Voto 8

Si partirà a luglio, con la progettazione esecutiva e la presentazione al pubblico, per il nuovo polo del Conservatorio Giuseppe Verdi nel quartiere di Rogoredo. Prevista la ristrutturazione della palazzina ex Chimici e la costruzione di nuove, un auditorium, aule, sale di registrazione, sale prove, laboratori, corsi e un nuovo parco pubblico. Dei cinquanta milioni di euro del progetto, quaranta provengono dal Ministero, dieci dalla Regione. Il tutto per l’apertura dell’anno accademico 2024-25.

Municipio 5
Cambia il progetto per Trento
Voto 7,5

La procedura amministrativa per la nuova piazza Trento va avanti, nel frattempo emergono le prime modifiche rispetto al progetto originale. L’area interessata sarà più ampia (riguarderà tutta via Crema, via Palladio e via Adige), la passerella ciclopedonale è stata eliminata a favore di un passaggio a raso regolato da semafori, stop anche al laghetto e più spazio per i pedoni intorno al nuovo grattacielo A2A, una terrazza con giardino e panchine sul tetto del manufatto Mm (e non più un’area fitness).

Municipio 6
Sos medici di base
Voto 6

In queste settimane sta esplodendo il problema della carenza dei medici di base: Barona, Giambellino e Solari sono solo alcuni dei quartieri interessati da questo fenomeno. Il tema era già stato sollevato dal Municipio con una delibera rimasta per ora inascoltata. Ora tocca a una raccolta firme, ma le richieste restano le stesse: la presenza di almeno un medico per quartiere, incentivi per chi apre nei quartieri scoperti e l’individuazione dei sostituti prima che cessi l’attività di quelli in esercizio.

Municipio 7
San Siro resta un nodo
Voto 6,5

arte brutalista - san siro

Sarà un tema della prossima amministrazione, ma non smette di far parlare il futuro dello stadio San Siro. Il presidente di Municipio, Marco Bestetti, è tornato sull’erba dell’impianto per dire no, l’ennesimo no, all’abbattimento. In passato si era detto favorevole a un referendum e aveva fondato un comitato per la difesa della struttura. Il procedimento del nuovo impianto da edificare nei pressi di via Tesio è fermo al palo, al momento, ma è importante non far cadere mai l’attenzione.

Municipio 8
L’industria si sposta
Voto 7

Sifta Srl, una delle ultime industrie ancora presenti nel Municipio 8, si trasferirà tra dicembre 2021 e febbraio 2022 in un altro Comune e in un’area non residenziale. Contestualmente verranno avviate le opere di bonifica dell’area di via Cefalù, al Gallaratese, dove adesso si trova. Una bella notizia per l’ambiente, per la salute e per l’urbanistica del quartiere: queste aree, finora scollegate dai servizi di prossimità, potranno finalmente essere integrate con il resto del quartiere.

Municipio 9
Un futuro per l’ex Bassi
Voto 7

Non c’è pace per l’ex ospedale dismesso Bassi in zona Derganino. Tutto è fermo per veti e vertenze, in corso tra Comune e Ats, mentre l’area è in questo stato dagli anni ’70 e i residenti lamentano bivacchi, topi e degrado nei pressi del giardino Savarino. Il Municipio ha intanto collaborato con il Politecnico per il tratto Jenner-Guerzoni, ma chiede di mantenere l’ambito sociale dell’ex struttura: un impianto sportivo, un parco, qualsiasi cosa purché non si soddisfino gli appetiti edilizi.

In breve

Milano, la nuova Arena Santa Giulia a rischio: il ricorso al Tar preoccupa il Comune

Poche settimane fa è stato presentato il progetto finale per la nuova Arena Santa Giulia che dovrà essere completata...