4.4 C
Milano
30. 11. 2022 22:21

FantaMunicipio #10: poi ecco quegli interventi-miccia

Decimo appuntamento con la nostra rubrica dedicata ai Municipi: ecco come ristrutturazioni e nuovi progetti edilizi possono riaccendere angoli di città

Più letti

Questa settimana ripartiamo da un paio di esempi di interventi-miccia i in ambito edilizio (una ristrutturazione e un progetto ex novo) che promettono – o comunque accendono un faro, una speranza – di ridare luce a un paio di angoli poco valorizzati dei Milano. Nello specifico si tratta di via Mazzini, cuore depresso del centro, da sempre dimenticata tra piazza del Duomo e via Torino.

Sulle ceneri dell’ormai defunto quartiere del Bottonuto (nefasto fu abbatterlo), questa strada dalle saracinesche perennemente abbassate spera di riprendere vita. Al Municipio 2, invece, un paio di capannoni verranno sostituiti da un progetto edilizio rispettoso del contesto e che valorizza un tratto della Martesana. Un’altra parte della città dalle grandi potenzialità, non pienamente sfruttate.

Interventi-miccia

Municipio 1

Una speranza per via Mazzini – Voto 7,5

Municipio 1 Lungo via Mazzini si vede movimento attorno all’enorme Palazzo Missori del civico 15. Degli anni ’30 del secolo scorso e da diversi anni in dismissione con la chiusura di ogni attività, sono stati avviati dopo l’acquisizione nel 2018 da parte di DeA Capital Real Estate i lavori di bonifica e strip-out. Un intervento necessario e che lascia ben sperare per il recupero della trascurata via Mazzini e di una parte di città che dopo la distruzione dello storico quartiere del Bottonuto non ha mai trovato pace.

Municipio 2

Un bel progetto edilizio – Voto 8

Municipio 2Normalmente non ci occupiamo di interventi edilizi, ma il progetto disegnato dallo studio di Paolo Asti per un isolato triangolare racchiuso tra via Meloni, via Cesarotti e il percorso ciclo-pedonale della Martesana è un futuro valore aggiunto per la zona. In primis perché è circondato da un giardino verde e perché si relaziona in modo sinuoso e rispettoso rispetto al contesto, in secundis perché si andrà a collocare al posto di due capannoni (un’officina e uno a uso industriale).

Municipio 3

Svolta per piazza Cincinnato – Voto 8,5

Municipio 3A distanza di più di un anno dalla raccolta firme lanciata da alcuni abitanti e commercianti di piazza Cincinnato, la Giunta comunale ha approvato una delibera che indica lo stanziamento utile per la riqualificazione: poco meno di un milione di euro. Gli interventi previsti garantiranno la conservazione dell’area migliorandone le condizioni di sicurezza e vivibilità (aumentandone la vocazione pedonale). Il Comune prevede trecento giorni di lavori a partire dall’avvio del cantiere.

Municipio 4

Il dramma in via Tito Livio – Voto 4

Municipio 4La morte di Luca, il ragazzo investito da un tram in via Tito Livio, ha toccato molti in modo profondo. I ragazzi del liceo Einstein e dell’adiacente Pietro Verri stanno preparando una missiva per chiedere interventi sulla mobilità. Il 18 novembre porteranno il tema in piazza. A breve si verificherà se per via Tito Livio sono già previsti interventi. Un riferimento potrebbe essere già contenuto tra le richieste del Municipio della passata consiliatura per il Piano triennale delle opere pubbliche.

Municipio 5

Riaprire subito il Carraro – Voto 6,5

Municipio 5 Centro sportivo Carraro: il Comitato per la legalità, trasparenza ed efficienza amministrativa, nella sua relazione del primo semestre 2022, ha parlato di lungaggini e lentezza del percorso di riqualificazione. La struttura, chiusa dal 2017, ha una fine cantiere prevista per dicembre (salvo ennesimo ritardo). Il Municipio, con una delibera, ha chiesto un’immediata riapertura con assegnazione temporanea in attesa di un bando strutturato per un affidamento a privati.

Municipio 6

Sentenza storica anti-occupazione – Voto 8

Municipio 6Il Tribunale di Milano, per la prima volta in Italia, ha con una sentenza parlato di associazione a delinquere per indicare la struttura criminosa nata per la consumazione continuativa e professionale dei delitti di invasione di terreni ed edifici e dotata di idonei supporti logistici (attrezzature per scassinare e quant’altro), attribuendola al Comitato Abitanti Giambellino Lorenteggio (collegato a un centro sociale di via Manzano). Gli imputati negano di aver organizzato le occupazioni abusive.

Municipio 7

Pericolo in piazzale Siena – Voto 5

Municipio 7La pizzeria Calafuria di piazzale Siena ha potato le piante nello spazio verde in prossimità, di loro gestione, che ostacolava la visuale dei pedoni. Ma resta un grande tema: la sicurezza stradale di questa grande piazza. Un progetto in tal senso risale al Bilancio Partecipativo 2017-18, non selezionato però tra i progetti vincitori: prevedeva un restringimento della carreggiata, isole e sporgenze rialzate, strisce pedonali, percorsi ciclabili. È tempo di riprendere il progetto in mano.

Municipio 8

Vecchi e nuovi patti – Voto 8,5

Municipio 8Sabato il Parco dei Triangoli era in festa per il primo anniversario del patto di collaborazione e si sono tenute alcune attività: pittura dei gradoni, colorazione dei dadi da gioco, illustrazioni dal vivo, angolo di lettura, mostra delle tappe principali di quest’anno, aperitivo e dj set. L’obiettivo è continuare la trasformazione collettiva di questo spazio. Nel frattempo il Municipio ha diffuso un questionario per attivare eventuali nuovi patti a Quarto Oggiaro.

Municipio 9

Piscina Scarioni e il comitato – Voto 6

Municipio 9 Sabato 19, alle 15.00, appuntamento davanti alla piscina Scarioni per un presidio con dibattito, fotografie, musica e balli di gruppo. L’obiettivo è dare visibilità ai timori del comitato sul progetto che incombe sul futuro dello storico spazio: il progetto presentato da una società spagnola prevede la trasformazione della piscina olimpionica in due più piccole, la demolizione della vasca per bambini e di quella per tuffi, l’eliminazione di 1.000 metri quadri di verde e l’aumento delle tariffe di ingresso.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...