4.1 C
Milano
09. 12. 2022 00:49

FantaMunicipio #2: pavé di storia e di discordia

Secondo appuntamento con la settima edizione del FantaMunicipio, al centro un legame storico che sembra vacillare. Ecco perché la rimozione sarebbe un grave errore

Più letti

In questi giorni il sindaco Beppe Sala, su assist del neoassessore regionale alla Sicurezza Romano La Russa, è tornato a sbilanciarsi sull’eventuale rimozione della storica pavimentazione da alcune vie del centro (e non). Il tema è spinoso perché c’è la necessità di tutelare i ciclisti e i motociclisti. Ma la domanda a monte è: perché il pavé è pericoloso? Lo è sempre stato? La risposta è no: lo è, eventualmente, solo a causa della scarsa manutenzione da parte del Comune.

In più, rispetto all’impermeabile e infuocato asfalto, queste pietre lasciano il terreno filtrante alla pioggia nei giunti tra l’una e l’altra riducendo l’effetto isole di calore in estate: si fa un gran parlare di transizione ecologica e di ambiente, ma i fatti spesso smentiscono le più belle intenzioni a parole. Infine è una pavimentazione storica, elegante e di grande impatto. A nostro avviso sarebbe un grave errore rimuoverla per risparmiare, come a suo tempo fu probabilmente un grave errore chiudere i Navigli.

Pavé di storia e di discordia

Municipio 1

Un secco «no». Eppure… – Voto 6

paveIl presidente di AscoTorino Vittorio Giacovelli, associazione che riunisce i centoventi negozianti di via Torino, si inserisce nel dibattito (un dibattito che saltuariamente torna a farsi vivo) sulla possibile eliminazione del pavé nella storica via dello shopping. E lo fa con un secco no. In passato anche il Municipio si era opposto a questa eventualità. Nel frattempo è arrivato il via libera della Sovrintendenza sulla rimozione del pavé in via degli Olivetani, via Vico e via Cesare Battisti.

Municipio 2

Un ettaro per via Padova – Voto 9

paveAlcuni mesi fa l’associazione Via Padova Viva ha lanciato una petizione su change.org per la realizzazione di un grande orto in cui ognuno possa coltivare da sé frutta e verdura. L’idea risponderebbe alle difficoltà economiche che alcune famiglie stanno riscontrando e a una logica davvero green e comunitaria. Il luogo individuato sarebbe l’area, oggi inutilizzata e incolta, che un tempo era il parco scolastico del Pio Istituto dei Sordi. A breve si entrerà nel vivo della campagna #UnEttaroPerViaPadova.

Municipio 3

A breve lavori in via Zanoia – Voto 8,5

paveSopralluogo della Commissione Territorio al parchetto giochi di via Zanoia, in Città Studi, per un aggiornamento sui lavori. Dopo il rifacimento della vasca della piscina Ponzio nel 2019, lo stesso operatore privato interverrà sull’area verde utilizzando gli oneri di urbanizzazione dell’intervento edilizio su piazza Occhialini. Nuova pavimentazione, interventi su cordoli e aiuole, nuovi giochi, riattivazione della fontanella e giochi d’acqua sicuri nella fontana centrale. Inizio lavori a fine novembre.

Municipio 4

Il futuro di Porto di Mare – Voto 8

paveAggiornamenti sul futuro dell’ex discoteca di via Fabio Massimo 36, zona Porto di Mare, dismessa dal 2017. L’area, affidata tramite bando per trent’anni al promoter di eventi musicali Social Music City, diventerà sede di un’area per eventi, spazi polifunzionali, un’accademia, una piscina, cinque campi da padel e un mercato bisettimanale. Dopo alcuni confronti con il Parco Agricolo Sud, c’è una bella novità: un bio-lago per la gestione delle acque piovane e della falda.

Municipio 5

Chiaravalle: torre come nuova – Voto 7

paveDa circa un anno la trecentesca torre dell’abbazia di Chiaravalle è circondata da un enorme ponteggio, con un intervento di restauro attuato sotto la supervisione della Sovrintendenza e finanziato per 150mila euro da Fondazione Cariplo e per 450mila euro dal ministero della Cultura. Ultimazione dei lavori prevista entro la fine dell’anno. Auspichiamo anche un piano lungimirante e ambizioso per la valorizzazione di questo periferico e pittoresco borgo. Milano è anche questo.

Municipio 6

Sui due parcheggi interrati – Voto 6,5

paveAggiornamenti sui parcheggi interrati in largo Scalabrini e largo Brasilia. Dopo aver raccolto alcune istanze della cittadinanza, il Municipio ha chiesto ai settori tecnici le seguenti modifiche per il potenziamento della sosta nelle vie vicine: arretramento sosta in via dei Biancospini, la sosta di via Curio Dentato non verrà modificata, si valuterà un senso unico in via dei Tulipani e di via Panizzi. Nel frattempo sono ripartiti i lavori per la ciclabile di via Vespri Siciliani.

Municipio 7

La Casa di Comunità – Voto 7

paveDopo la decisione di istituire la futura Casa di Comunità nel parcheggio di via Valsesia 86, alcuni comitati di quartiere si sono attivati per provare a reperire una soluzione migliore da proporre a Comune e Regione. Tra i luoghi individuati molti sono attualmente aree verdi e/o alberate, sulle quali è meglio non intervenire anche in termini di riduzione del consumo di suolo. L’unica area che potrebbe essere presa in esame è quella del parcheggio di via Creta, carreggiata a fondo cieco compresa.

Municipio 8

I ritardi in corso Sempione – Voto 9

paveRegistriamo l’ennesimo ritardo nel cronoprogramma per i lavori di riqualificazione di corso Sempione. MM, responsabile dei lavori, non ha infatti rispettato anche le seconde previsioni predisposte. I lavori nel primo tratto, tra via Melzi d’Eril e via Procaccini, avrebbero dovuto essere conclusi entro il 15 settembre ma sono ancora in alto mare. Il Municipio, che non ha incontri periodici con l’impresa, specifica che le informazioni ricevute arrivano direttamente dall’assessorato centrale.

Municipio 9

Dopo il Lido, la Scarioni – Voto 8

paveLa società iberica Ingesport Health & Spa Consulting S.A., dopo aver vinto la gara per la gestione del Lido di piazzale Lotto, ha presentato una proposta di progetto financing anche per riqualificare e gestire il centro balneare Scarioni di via Valfurva 9, inagibile dal 2018. La giunta comunale è pronta a lanciare una gara pubblica per verificare se ci sono altri soggetti interessati, nel frattempo il Municipio ha approvato una delibera in cui propone linee di indirizzo volte a garantire prezzi accessibili.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...