20.6 C
Milano
17. 05. 2022 03:19

FantaMunicipio #28: il valore della riqualificazione e del recupero dei beni

Il riuso delle strutture dismesse è il focus del nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ai Municipi milanesi

Più letti

Milano ha un considerevole patrimonio di edifici dismessi che, per svariate ragioni, non riesce a recuperare e valorizzare. Questa settimana parliamo di un paio di situazioni che vanno nella direzione contraria con un focus sul recupero dei beni.

Cascina Carpana, a pochi passi dall’ex boschetto della droga di Rogoredo, diventerà uno spazio a favore delle donne vittime di violenza mentre l’ex mercato comunale di piazzale Selinunte, punto focale di un’altra zona critica della città, potrebbe diventare un hub digitale a disposizione dei giovani del quartiere.

La stessa fortuna, o lo stesso interesse, non hanno i Magazzini Raccordati della Stazione Centrale: nonostante le promesse e le suggestioni, la proprietà (Rfi) non ha mai presentato un vero e proprio progetto di riqualificazione. E nelle ultime settimane alcuni spazi sono stati forzati, diventando sede di degrado e sporcizia.

FantaMunicipio #28: il valore della riqualificazione e del recupero dei beni

Recupero dei beni – Municipio 1

Un Castello per tutti – Voto 7

recupero dei beniProseguono i lavori per il cantiere di via Beltrami e di piazza Castello, per regalare ai cittadini (e ai turisti) una migliore fruizione di uno dei simboli più noti di Milano. La nostra speranza è che si vada nella direzione di riqualificare anche Foro Buonaparte, limitandone l’utilizzo attuale come via di scorrimento tra una parte e l’altra della città e valorizzandone l’impianto monumentale. Magari chiudendo al traffico una delle corsie per unire la statua di Garibaldi all’area pedonale.

Municipio 2

Il degrado dei Magazzini – Voto 6

recupero dei beniCapitolo Magazzini del rilevato ferroviario della Stazione Centrale. La proprietà, di RFI, al di là delle suggestioni emerse negli anni non ha mai presentato un progetto di riqualificazione. Nelle ultime settimane, inoltre, sia su via Aporti che su via Sammartini si sono intensificati gli episodi di vandalismi e discariche. Residenti e associazioni attive sul territorio chiedono di destinare temporaneamente questi spazi vuoti e abbandonati alla città per usi civici.

Municipio 3

Lungo iter e tagli per il Lambro – Voto 7,5

recupero dei beniQualche dettaglio del cantiere, finalmente avviato, per la riqualificazione del parco Lambro nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2015/16. Saranno realizzati due campi da basket e un campo da beach volley, nuove alberature e riasfaltatura percorsi di running (entro l’estate). Il progetto, nonostante i tagli di budget (da 850mila a 600mila) e il lungo iter (anche quelli del Bilancio entrano nell’iter tradizionale dei lavori pubblici), è di qualità. I lavori dovrebbero terminare in autunno.

Municipio 4

Un futuro per Cascina Carpana – Voto 8

recupero dei beniA breve distanza dall’ex boschetto della droga oggi recuperato, c’è un futuro anche per l’ottocentesca Cascina Carpana di via San Dionigi. Lo spazio è stato assegnato (in via ancora provvisoria, l’aggiudicazione definitiva è attesa a breve) a un progetto, Ri-Nascita, per l’aiuto delle donne vittime di violenza (verranno accolte in una decina di appartamenti). Gli spazi esterni potranno essere utilizzabili già entro un anno, per gli altri bisogna attendere almeno un anno e mezzo.

Municipio 5

C’è l’accordo per il Gratosoglio – Voto 7,5

recupero dei beniDopo l’approvazione da parte della giunta delle linee di indirizzo riguardanti il protocollo d’intesa per la definizione di interventi finalizzati alla corretta gestione dei rifiuti nel quartiere Gratosoglio, è stato sottoscritto ufficialmente l’accordo di cui il Municipio è l’ente capofila. L’accordo si pone come uno strumento attivo e sperimentale in particolare per la parte sud del quartiere, da via Baroni 188 in avanti. Il tutto verrà monitorato passo dopo passo per apportare integrazioni.

Municipio 6

Parete verde al deposito – Voto 7,5

recupero dei beniSono iniziati i lavori per la realizzazione di una parete verde di 350 metri quadri sulla facciata del deposito bus di via Giambellino 121, storica struttura che ospita trecento mezzi e 500 persone. Secondo le stime, lo stabile subirà una diminuzione della temperatura fino a 4,5 gradi e un risparmio energetico fino al 40% per il raffrescamento. La parete verde è cofinanziata dal Comune nell’ambito del bando BE2 e del progetto europeo H2020. Conclusione dei lavori prevista a giorni.

Municipio 7

Hub digitale in Selinunte – Voto 8

recupero dei beniApprovata a larga maggioranza (ventisette voti favorevoli, tre gli astenuti) dal Consiglio di Municipio 7 la mozione per il possibile nuovo utilizzo dell’ex mercato comunale di piazzale Selinunte. L’idea è volta alla realizzazione, nello stabile oggetto di futuro bando, di un digital hub capace di formare i ragazzi con competenze digitali qualificate e che possa contribuire a creare un ecosistema (coworking, in seguito incubatore per startup) in grado di attrarre talenti del settore tech.

Municipio 8

La M6 passi anche da qui – Voto 7

recupero dei beniLa giunta municipale ha approvato una delibera in cui chiede all’assessorato comunale alla Mobilità del Comune e alla direzione Mobilità di confermare nello sviluppo del progetto di fattibilità tecnico-economica della linea M6 lo sviluppo della stessa nell’area del Municipio. Il tracciato, nelle intenzioni del Municipio, arriverebbe a coprire i quartieri di Vialba, Quarto Oggiaro, Musocco, Certosa, Cagnola e Sempione (avvicinandosi dunque anche a Villapizzone e Ghisolfa).

Municipio 9

Ecco il Parco dei Gasometri – Voto 8

recupero dei beniÈ stato presentato da Politecnico, Comune e Regione il progetto per il nuovo campus in Bovisa. I due ex gasometri verranno recuperati: uno dedicato all’insegnamento, l’altro per attività extra principalmente in ambito sportivo. Quasi tutte le volumetrie sono state concentrate sulle vecchie fabbriche, che diventeranno aule, residenze universitarie e sedi di imprese. Verrà realizzato anche un parco tra l’attuale sede, i gasometri e i nuovi spazi recuperati. Investimento da cento milioni.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...