23.2 C
Milano
17. 05. 2022 00:43

FantaMunicipio #15: Selinunte e Mercanti sono ferite per la città

Quindicesimo appuntamento con il FantaMunicipio: focus su due aree così distanti, eppure così vicine

Più letti

Piazzale Selinunte e piazza dei Mercanti. Due mondi apparentemente lontani, destinati a non incontrarsi mai. Eppure condividono un presente di incertezze e di interrogativi sul futuro. Il cuore medievale della città è da tempo ostaggio di bande di ragazzi e gli sporadici interventi attuati dalle forze dell’ordine non hanno sortito l’effetto sperato.

Sarebbe bello che il colosso del fast food collaborasse per la sua manutenzione e/o che il discutibile dehors attuale lasciasse spazio a iniziative di carattere culturale come mercatini di libri. La piazza-quartiere di Segesta, non lontana dallo stadio, è la porta d’accesso a una decina di vie dove tutti hanno una fetta di colpa. Al momento è in fase di progettazione il recupero dell’ex mercato comunale in un centro a disposizione dei giovani, ma tanto ci sarebbe ancora da fare.

FantaMunicipio #15: focus su Selinunte e Mercanti

Municipio 1 – Piazza Mercanti che dolore – Voto 5

Torniamo a parlare di piazza Mercanti, perché ci rifiutiamo di vederla nelle condizioni in cui versa ancora a lungo. I problemi, qui, sono molteplici: il monumento alla Resistenza diventato come prevedibile una comoda seduta da bivacco, il dehors invasivo del McDonald’s adiacente, la totale assenza di iniziative culturali (mercatini di libri e/o di artigianato), l’atavico lassismo delle istituzioni (Comune e forze dell’ordine). Se si sta lavorando duramente, i risultati ancora non si vedono.

Municipio 2 – Un bando per via Breda – Voto 7

Aperto fino al 24 febbraio il bando per la raccolta di progetti di valorizzazione di otto immobili inutilizzati di proprietà del Comune. Tra questi un complesso di aree ubicate attorno a via Breda (dove si prevede la realizzazione di un parco urbano sociale con piscina, area pergolata, aree gioco per bambini, percorsi fitness e il recupero dei vagoni ferroviari abbandonati per destinarli a nuove funzioni) e a via Val Gardena (dove si pensa a realizzare un circolo per il gioco del padel).

Municipio 3 – Il “no” a un nuovo edificio – Voto 8,5

Via Sbodio, nella Lambrate al di là della ferrovia. Qui è stato proposto, al posto di una fabbrica dismessa, un palazzo di cinque piani da destinare prevalentemente ad alloggi protetti per anziani in edilizia libera e un edificio per ospitare un’altra Rsa (con trasferimento di utenti da una già presente). Progetto bocciato dal Municipio: qui il parlamentino vorrebbe realizzare un giardino di 1.800 metri quadri e una pista ciclo-pedonale verso il Lambro. Così si lavora per il bene dei cittadini.

Municipio 4 – Preferenziale in viale Umbria – Voto 8

Recentemente abbiamo parlato del progetto per sbloccare la preferenziale della linea bus 92 in Municipio 3, tra via Piccinni e Caiazzo. Ma c’è un altro punto in cui il percorso si interrompe: in viale Umbria, da piazza Cappelli a via Tertulliano per circa un chilometro. L’ex mercato comunale, ormai chiuso da anni, verrà finalmente demolito. Il progetto definitivo è stato approvato nelle scorse settimane, poi toccherà a quello esecutivo. Dalla consegna lavori oltre due anni di cantieri.

Municipio 5 – Zero rifiuti al Gratosoglio – Voto 7

Il Gratosoglio è tra i quartieri più attenzionati dall’Amministrazione comunale. Negli scorsi giorni gli assessori Grandi, Granelli e Maran (Verde, Sicurezza e Casa) si sono recati in loco per un sopralluogo e per valutare strategie e migliori modalità di gestione della raccolta rifiuti. Nelle prossime settimane verrà sottoscritto un protocollo che mira a realizzare entro l’estate nuovi spazi di conferimento, sorveglianza e una campagna informativa. Obiettivo zero rifiuti entro il 2022.

Municipio 6 – Il futuro parco di SeiMilano – Voto 7

Proseguono i lavori per il progetto SeiMilano, operazione di rigenerazione urbana su una superficie di oltre 300.000 metri quadri nei pressi di Bisceglie. Residenze, uffici, una piazza commerciale e soprattutto un grande parco di 200.000 metri. Il disegno dell’area verde, che richiama gli spazi agricoli della zona (con acqua e i filari tipici), è stato affidato al paesaggista Michel Desvigne e si collegherà al vicino parco dei Fontanili. Sarà un progetto riuscito? Non resta che aspettare e valutare.

Municipio 7 – L’ex mercato in Selinunte – Voto 6

Tra i temi all’attenzione del Municipio figura l’ormai ex mercato comunale di piazzale Selinunte, in una delle aree più degradate della città. A distanza di qualche mese dalla chiusura dell’ultima attività che stava cercando di resistere, sappiamo che il Comune sta lavorando per trasformarlo in una realtà per i giovani. Una piccola goccia nel mare delle opportunità offerte da un quartiere vittima di abusivismo e illegalità. Senza girarci attorno, una ferita sanguinante della nostra amata Milano.

Municipio 8 – Una cascina da far rinascere – Voto 7

Aperto fino al 24 febbraio il bando per la raccolta di progetti di valorizzazione di otto immobili inutilizzati, tra cui diverse cascine storiche di proprietà del Comune di Milano. Tra queste la cascina Cort del Colombin di via Lampugnano, edificio rimaneggiato e ampliato in epoca ottocentesca e che (nonostante il cattivo stato conservativo) conserve alcuni elementi di interesse storico-architettonico. La futura destinazione d’uso? Un’osteria sociale, un’officina e altri spazi polifunzionali.

Municipio 9 – Le prossime priorità – Voto 8

La presidente di Municipio, Anita Pirovano, ha risposto sui social ad alcune domande dei cittadini rivelando alcune delle prossime priorità di intervento. Tra le aree su cui si sta lavorando per una futura riqualificazione ci sono piazzale Maciachini (parco Villani incluso), la trafficata via Farini (con allargamento dei marciapiedi) e di un progetto sull’area Stelvio che prosegua il lavoro già avviato con il playground restituito come nuovo: una zona interamente dedicata allo sport.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...