16.5 C
Milano
23. 09. 2021 04:19

Non si prescinde dalla fruibilità: i voti del Fantamunicipio #38

Trentottesimo appuntamento con il FantaMunicipio, verso le battute decisive. E che il verde non sia di facciata

Più letti

Questa settimana parliamo di fruibilità, in particolare del verde. Perché ci sono sempre più evidenze di come i cittadini vogliano viverlo, anche se non sempre lo fanno al meglio. Da una parte c’è il piccolo bosco di via Padova, di proprietà del Pio Istituto dei Sordi e in vendita: cosa ne sarà?

I cittadini hanno dato vita a una seguitissima petizione. Poi c’è il parco della Vettabbia, dove i cittadini hanno avviato i primi passi per un nuovo patto di collaborazione. Infine il bando per la Biblioteca degli Alberi, per dotarla di alcune infrastrutture. Fruizione, ma con rispetto: non è sempre il caso di piazza Leonardo.

Ora si parla di una recinzione: la maggioranza ha votato compatta per il «no», scongiurando l’ipotesi. Ma bisogna comunque assicurarsi che la gente ne faccia buon uso.

Municipio 1
Tra il Castello e il Lirico
Voto 8

Ufficiale, la conferma arriva dal Comune stesso: entro giugno partiranno i lavori per la pedonalizzazione permanente di piazza Castello e di via Beltrami, il primo lotto di un intervento più ampio che riguarderà anche Foro Buonaparte. Sopralluogo delle commissioni Cultura e Lavori Pubblici, invece, al cantiere del Lirico, che verrà riconsegnato alla cittadinanza il 15 luglio dopo anni (troppi) di lavori. Avrà oltre 1.500 posti a sedere e un ristorante panoramico: in autunno si parte con la stagione.

Municipio 2
Salvare il giardino dalla distruzione
Voto 6

In un angolo nascosto tra via Padova, via Jesi e via Valtorta esiste un giardino nascosto di 14mila metri quadri, di proprietà del Pio Istituto dei Sordi, attualmente sotto minaccia. L’area, ricca di alberi decennali ad alto fusto e a numerosi volatili, è in vendita. I cittadini hanno lanciato una petizione per salvare il luogo e per destinarlo alla creazione di orti urbani, laboratori e centri di apprendistato vivaistici supervisionati da enti a tutela dell’ambiente e alle scuole del quartiere.

Municipio 3
La discussione su piazza Leo
Voto 6,5

Proseguono i lavori in piazzale Lavater, zona Porta Venezia, con una nuova pavimentazione elegante e adeguata al contesto. Nei prossimi mesi verrà pedonalizzata l’area centrale. Nel frattempo si discute in Municipio per l’eventuale chiusura con cancellata di piazza Leonardo: il centrodestra ha presentato una mozione, la coalizione di maggioranza ha votato compatta per il no. La piazza è bella aperta e piena di vita, ma è tempo di risposte anche per i residenti che chiedono controlli sulla fruizione notturna.

Municipio 4
Il ponte sfortunato
Voto 5

Ponte ciclopedonale di via Varsavia: sono iniziati i lavori di bonifica e l’area sotto la rampa di scale dove era sorto un accampamento abusivo è stata ripulita e messa in sicurezza. Ma c’è ancora molto da fare per rendere il ponte e quell’angolo attrattivi e fruibili dalla collettività. In primis le scale sono pericolose e inutilizzabili da ciclisti, passeggini, carrozzine: se si vuole valorizzare la passerella occorre eliminarla e realizzare una rampa. L’inaugurazione del 2012 grida ancora vendetta: è tempo di rimediare.

Municipio 5
Vettabbia, nuovo patto in vista
Voto 7,5

Con una passeggiata fatta nel fine settimana attraverso i prati e i campi della Milano agricola sono state poste le basi di un nuovo patto di collaborazione: il Sentiero della Biodiversità, un corridoio ecologico nel parco della Vettabbia per migliorare le connessioni tra Vigentino e Corvetto e tre sedi dell’istituto Fabio Filzi con cui il progetto verrà portato avanti. Promosso nell’ambito di Luoghicomuni-Lacittàintorno, il programma di Fondazione Cariplo coinvolge sempre più realtà.

Municipio 6
Piazza Tirana cambia volto
Voto 8

Piazza Tirana, al Giambellino, si sistema il trucco in attesa dell’arrivo della M4. Colori, panchine, ping pong, una maxi scacchiera e anche un piccolo palco per qualche iniziativa: insomma, i soliti elementi dell’urbanistica tattica e forse qualcosa di più. Spostandosi in zona Barona, è pronto a nascere (sulle ceneri dell’ex scuola abbattuta) il nuovo giardino di via San Paolino: negli scorsi giorni si è tenuto un primo evento aperto ai cittadini, oggi si replica.

Municipio 7
Si parte con il rudere
Voto 6,5

Verranno avviati in estate i lavori di bonifica dell’ex edificio scolastico di via Cabella. Una bella notizia per Baggio, che da troppi anni conviveva con questo rudere abbandonato. Al contempo però l’annunciata destinazione dello spazio, un punto vendita della grande distribuzione, non convince tutti i cittadini: Baggio è infatti un quartiere di periferia dove sarebbe importantissimo, più che altrove, valorizzare i piccoli negozi di quartiere e/o pensare al social housing, verde pubblico e strutture sportive.

Municipio 8
Scarampo, la torre rimane
Voto 7

Ufficializzato il cambio di progetto di viale Scarampo. Non ospiterà più la sede di Federlegno, che ha cambiato strategia causa covid, ma saranno presenti spazi direzionali per uffici (è stato aperto un bando per manifestazioni di interesse) e una torre-hotel da 90 metri e 180 camere. È previsto anche un ponte pedonale su viale Scarampo per unire il tutto con piazza Gino Valle e il parco di CityLife. Parere positivo dalla commissione Paesaggio, per i lavori bisogna ancora attendere.

Municipio 9
Nuove strutture per Bam
Voto 6,5

Fondazione Catella, gestore culturale della Biblioteca degli Alberi, ha lanciato un concorso di progettazione (aperto ad architetti e ingegneri di età pari o inferiore a 40 anni) per dotare l’area verde di alcune infrastrutture: un punto di ristoro e servizi igienici, un chiosco polivalente per vendita merchandising e somministrazione cibo e bevande e un pop-up shop all’interno di piazza Gae Aulenti. Intervento necessario, ma non si corra il rischio di riempire ogni centimetro del parco.

In breve

Milano, finalmente riapre la piscina Suzzani: terminato il restyling

La piscina Suzzani, il grande impianto in zona Niguarda circondato dal verde del Parco Nord di Milano, finalmente riapre....