20 C
Milano
22. 09. 2021 12:30

La quarantena fa riemergere le diversità: i voti del FantaMunicipio #28

Ventottesimo appuntamento con il FantaMunicipio fra tentativi di ripartenza e formule innovative per tener viva la socialità, anche a distanza

Più letti

Milano al tempo del Covid non può che riscoprire, come qualsiasi città del mondo, le disuguaglianze da sempre combattute. È a questo scopo che alcuni Municipi, come il 3 e il 5, hanno deliberato lo stanziamento di fondi municipali per la salvaguardia di poli di solidarietà come la mensa di via Ponzio e per la distribuzione di tessere alimentari ai cittadini più bisognosi.

Ma anche il Comune (come al Municipio 6) e i cittadini (come nei Municipi 2 e 4) stanno sperimentando formule innovative di spesa sospesa e web radio di quartiere in queste lente giornate trascorse nel limbo. Giornate in cui l’esigenza della scienza e della ricerca, con il polo in previsione nell’area ex Expo, si sente più forte che mai.

 

Quarantena e diversità: i voti del FantaMunicipio #28

Vetra completata la prima parte
Vetra completata la prima parte

Municipio 1
Vetra, prima parte completata
Voto 7
Del Vetra Building abbiamo parlato a più riprese negli scorsi mesi: si tratta del recupero dell’ex esattoria civica milanese, attualmente oggetto di lavori. All’interno dell’edificio B si sono già insediati i primi esercizi commerciali, quello A sarà concluso nel corso del 2021. Ma a noi interessa maggiormente la trasformazione che subirà l’intero isolato: piazza Quasimodo e via Wittgens in chiave semi-pedonale, così come via Caprara. E anche il Parco delle Basiliche ne beneficerà.

Spesa sospesa a NoLo
Spesa sospesa a NoLo

Municipio 2
Spesa sospesa a NoLo
Voto 8
La NoLo social street è tra le più belle di Milano. In particolare dopo l’iniziativa, lanciata da due utenti, di una spesa sospesa a disposizione di tutto il quartiere: le persone vengono individuate anche grazie al passaparola e alle associazioni di quartiere. Nel giro di pochi giorni questi sono i numeri: una sessantina le spese consegnate, centinaia tra donatori e contributor, più di 10.000 euro di spese promesse. È sufficiente compilare un form presente sulla pagina e si viene poi ricontattati.

La mensa non si ferma
La mensa non si ferma

Municipio 3
La mensa non si ferma
Voto 7
Attiva una campagna di solidarietà per la mensa di via Ponzio, avviata dal Municipio 3. Il polo non si è infatti mai fermato, è solo cambiata la modalità di distribuzione del cibo (sacco con pasto a distanza, oltre 400 al giorno con numeri in aumento). L’ultima delibera municipale ha previsto uno stanziamento di 3.000 euro, l’arrivo di trecento mascherine, cinquanta litri di liquido igienizzante e di alcol per la pulizia, oltre alla diffusione dei dettagli per chiunque voglia effettuare versamenti.

Una web radio di quartiere
Una web radio di quartiere

Municipio 4
Una web radio di quartiere
Voto 7
Una web radio di quartiere per fare compagnia in queste sonnolente (e angoscianti) giornate di pandemia globale. È l’iniziativa dell’associazione culturale Sentieri educativi e sociali, che sta anche fornendo tessere alimentari in sinergia con i servizi sociali per evitare sovrapposizioni. La radio, realizzata con un contributo della direzione periferie del Comune, servirà da qui in avanti a fornire informazioni di servizio e a far sentire la voce di ragazzi e non di un quartiere con molte risorse.

Cinquantamila euro di alimenti
Cinquantamila euro di alimenti

Municipio 5
Cinquantamila euro di alimenti
Voto 7
Deliberato l’avvio di un avviso pubblico per la grande distribuzione, mettendo a disposizione risorse economiche municipali per 50.000 euro, chiedendo la fornitura di tessere alimentari per i residenti più bisognosi. Si tratta di un’iniziativa solitamente lanciata nel periodo invernale e anticipata in virtù dell’emergenza coronavirus. Nei prossimi giorni verranno definiti i criteri di assegnazione e saranno pubblicati i moduli per la richiesta, confidando di poter iniziare dopo la metà di maggio.

Un centro per i bambini
Un centro per i bambini

Municipio 6
Un centro per i bambini
Voto 7,5
Aperta da qualche giorno Zumbimbi, una struttura residenziale con 15 camere singole (diventeranno doppie in caso di fratelli) riconvertita in centro di accoglienza destinato ai bambini fino ai 14 anni rimasti senza un adulto per via del coronavirus (ricoveri, quarantena). L’edificio, sito tra Romolo e la Barona, include una squadra di operatori, educatori e psicologi. Grazie alle donazioni ricevute sono stati per ora raccolti tablet, playstation, xbox, tempere, libri e vestiti.

Si demoliscono i magazzini
Si demoliscono i magazzini

Municipio 7
Si demoliscono i magazzini
Voto 7
Quasi completata la demolizione degli ex magazzini militari della piazza d’Armi di via delle Forze Armate. Parliamo di un’area molto estesa, di circa 390.000 metri quadri. Il prossimo step sarà procedere con il coinvolgimento del quartiere e le associazioni ambientaliste per immaginare il futuro del nuovo parco. Sarebbe bello, aggiungiamo, che parte di quel parco diventasse un vero e proprio bosco: è già presente un’oasi floro-faunistica con alcune specie protette e 400 alberi d’alto fusto. Valorizziamola.

C e bisogno di Mind
C’è bisogno di Mind

Municipio 8
C’è bisogno di Mind
Voto 7
Sviluppo di Human Technopole a Mind, ci sono novità. Dieci piani di altezza, 16.000 metri quadrati dedicati a laboratori per la ricerca scientifica, 3.000 metri di terrazze e coperture verdi, 94 milioni di euro di investimento. Sono i numeri di un progetto affascinante, a cura del vincitore del concorso internazionale Piuarch. In questi giorni di pandemia globale è quantomai stringente e d’attualità la necessità di un polo operativo e all’altezza a disposizione della città di Milano e di tutti.

Nuovo volto per Bernina
Nuovo volto per Bernina 7

Municipio 9
Nuovo volto per Bernina 7
Voto 6,5
Via Bernina 7, a due passi dallo Scalo Farini, è pronto a cambiare faccia. Sostenibilità ed esercizi commerciali in una zona oggi sotto-servita, con 23.000 metri quadri ad uso uffici che dialogheranno in un certo senso con la cittadinanza. Un piano terra aperto, i corpi di fabbrica che diventano trasparenti, una nuova facciata e uno spazio di open art: questo il piano. Tempistiche: inizio lavori a giugno 2020 (emergenza permettendo), fine nel 2022. Ci sembra di buon auspicio per il futuro del vicino scalo.

In breve

A Milano si respira già aria di Natale: inaugurato il Christmas Store di Vidas

A Milano si respira già aria di Natale. Ieri è stato inaugurato in Corso Garibaldi 40, il Christmas Store...