Torniamo a parlare di urbanistica tattica. A distanza di quattro mesi dall’avviso pubblico, negli scorsi giorni oltre 300 cittadini hanno preso parte ai tavoli di lavoro sulle 65 proposte presentate. Per queste località il percorso partecipativo continuerà almeno fino a primavera, quando si annunceranno altri luoghi interessati.

 

Urbanistica tattica, le aree interessate

Per ora si parte da tre aree precedentemente individuate dal Comune: via Val Lagarina a Quarto Oggiaro, via Toce in Isola e piazza Ferrara al Corvetto. È indubbio che una grande partecipazione si sia sviluppata capillarmente in tutta la città, sempre più alla ricerca di spazi pubblici di aggregazione. Secondo le rilevazioni, l’81% degli intervistati è soddisfatto degli interventi già realizzati (il 95% sul target bambini) e il 76% ritiene quelle aree più sicure di prima.

I voti del nostro #Fantamunicipio

Una ciclabile sui Bastioni
Una ciclabile sui Bastioni

Municipio 1
Una ciclabile lungo i Bastioni – Voto 8,5
L’obiettivo è valorizzare la vocazione paesaggistico-monumentale dei Bastioni cinquecenteschi: da qui l’idea, che ormai è un progetto, di un itinerario ciclabile che vada a ricucire gli spezzoni di piste attualmente presenti.

Il lavoro, preparato insieme a Ciclobby e agli uffici comunali, connetterebbe come primo step piazza della Repubblica a piazza Lega Lombarda. Da studiare ancora la connessione tra Porta Romana e Ticinese, Porta Romana con Porta Venezia e Ticinese-largo Quinto Alpini.

hotel Pasteur - urbanistica tattica
hotel Pasteur – urbanistica tattica

Municipio 2
Riaprono hotel e gioielleria – Voto 7,5
Si presenta ancora come un buco nero in un quartiere in fermento come NoLo: parliamo dell’hotel Pasteur, a due passi da via Padova. Due le novità principali: a breve diventerà il set di un film per la tv sulla storia dell’omicidio di Pierluigi Torregiani e, al termine delle riprese, riaprirà al pubblico in una veste rinnovata (sarà un quattro stelle).

Contestualmente riaprirà l’annessa gioielleria, chiusa dal 2017: sarà una boutique di tre vetrine in versione vintage con banconi, pavimenti e lampadari storici.

L'Ortica si fa bella
L’Ortica si fa bella

Municipio 3
L’Ortica si fa bella – Voto 7,5
Un aggiornamento su Orme – Ortica Memoria, lo splendido progetto nato per valorizzare il piccolo quartiere ex territorio del Comune di Lambrate. Il piano prevede venti murales sulla storia di Milano: undici sono stati completati, a breve ci saranno altre novità.

E si sta lavorando anche per incentivare ulteriormente la collaborazione, già avviata, con le guide turistiche. L’Ortica, la cui piazza principale verrà riqualificata nel corso del 2020, ha tutte le carte in regola per stupire milanesi e non.

piazza Ferrara
piazza Ferrara

Municipio 4
Dopo Angilberto, ecco Ferrara – Voto 7,5
Sarà piazza Ferrara una delle prossime aree interessate dal fenomeno dell’urbanistica tattica. Si interverrà nell’area di fronte al mercato coperto, come richiesto anche nella proposta presentata da un ampio gruppo di cittadini, commercianti, associazioni e cooperative.

Siamo a pochissime centinaia di metri da piazza Angilberto II, in una piazza che al momento rappresenta una cesura proprio tra piazza Angilberto e il nodo di Corvetto. La scelta è quindi molto indicata. E ne beneficerà anche il mercato.

L'area Bocconi - urbanistica tattica
L’area Bocconi – urbanistica tattica

Municipio 5
Si amplia l’area Bocconi – Voto 8
L’area Bocconi, che copre una vasta area di Porta Lodovica, è in costante evoluzione e si espanderà anche lungo via Castelbarco. Il nuovo campus avrà una grande area verde centrale e nuovi edifici, in parte già aperti.

Nel mezzo ci sono piazza Sraffa, via Gobbi e via Sarfatti: la prima sarà resa in parte pedonale, mentre via Sarfatti sarà trasformata in zona 30 con un’area rialzata a livello marciapiedi e pavimentata in pietra. Una soluzione necessaria in spazi solcati quotidianamente da migliaia di persone.

via Vigevano
via Vigevano

Municipio 6
Lo stile di via Vigevano – Voto 7
Nel vuoto urbano di via Vigevano 29, in Porta Genova, rimasto incompiuto per più di un secolo si ricostruirà. E già questa sarebbe una notizia, ma c’è di più: si ricostruirà in stile. Si tratta di una nuova edificazione di due palazzi residenziali, uno con affaccio sulla suddetta via e l’altro interno.

La sfida dello studio d’architettura è proprio di ricucire la cortina ottocentesca con qualcosa di finto antico. Bene così: in certe zone dovrebbe essere d’obbligo per tutelare la storia della città.

Una casa sottratta alla mafia
Una casa sottratta alla mafia

Municipio 7
Una casa sottratta alla mafia – Voto 7,5
Uno dei tanti beni confiscati alla mafia diventerà una casa per ragazzi con sindrome di Williams, dove si promuoveranno percorsi di autonomia e semi-residenzialità. L’inaugurazione in via Mosè Bianchi, zona Amendola, è prevista per sabato 8 febbraio.

Concessione a titolo gratuito per la nuova sede dell’associazione Famiglie Sindrome di Williams, peraltro molto vicina all’altra sede di piazza Wagner. Bella notizia a tutela di persone affette da una malattia genetica rara che comporta disturbi fisici e cognitivi.

Val Lagarina
Val Lagarina

Municipio 8
La tattica arriva anche a Quarto – Voto 7,5
Per via Val Lagarina, a Quarto Oggiaro, la proposta di intervento era stata presentata dall’istituto scolastico omonimo, dal comitato dei genitori e da un’associazione. Riguarda l’estensione e la messa in sicurezza dello spazio pedonale all’uscita dalla scuola per oltre trecento alunni.

Il modello è quello già sperimentato in zona NoLo, dove uno spazio prima pericoloso è stato riconsegnato ai ragazzi con tavoli, panchine e ping pong.

via Toce - urbanistica tattica
via Toce – urbanistica tattica

Municipio 9
Uscire tranquilli da scuola – Voto 7
Analogamente a via Val Lagarina, l’intervento per via Toce alla Fontana ha l’intento di rendere più sicura l’uscita dalla scuola materna per cento bambini andando a ricongiungere il passaggio tra i due giardini limitrofi e pedonalizzando parte della via.

Per questa area sono arrivate due proposte dal comitato di quartiere Isola e Repubblica del Design e Ghigos. Che sia l’occasione per riscoprire un quartiere, La Fontana (poco più a nord della trendy Isola), ricco anche di interessanti architetture anni Venti.