Se la scorsa settimana ci siamo principalmente dedicati alla riqualificazione del patrimonio edilizio – comunale e non – abbandonato e/o da recuperare, questa volta tocca agli edifici storici di rilevanza culturale e architettonica di cui Milano è disseminata e che a volte trascura per mancanza di fondi o negligenza. Riportiamo con piacere buone notizie a proposito della piscina Ponzio e dei padiglioni della ex Fiera al Portello: sulla prima è stata confermata la direzione di lavoro che riqualificherà il fondo della vasca e gli adiacenti giardini (secondo modalità e tempistiche ancora da discutere), sui secondi il Comune ha stabilito il mantenimento delle strutture storiche. Non altrettanto positivo il giudizio su Palazzo Stampa di Soncino, uno dei palazzi più antichi della città: attualmente è in uno stato di grave incuria.

Municipio 1 – Come rovinare la storia – Voto 4

In via Soncino, all’angolo con via Torino, spicca Palazzo Stampa di Soncino, uno dei più antichi di Milano. Lo stato attuale dello stabile (affittato e abitato) rivela, oltre alla consueta negligenza di coloro che imbrattano i muri, la noncuranza dei proprietari: le scritte sono lì da lustri e l’intonaco presenta numerose crepe. Ci chiediamo se non sia il caso che il Comune o la Soprintendenza si approprino di armi amministrative per costringere i proprietari a una manutenzione degna del luogo.

Municipio 2 – Novità per il quartiere Adriano – Voto 6,5

Il quartiere Adriano è stato oggetto nelle ultime settimane di una lunga battaglia politica che ha permesso di mantenere i fondi che il nuovo governo aveva inizialmente programmato di annullare. Ora è tempo di realizzare i progetti: alcuni giorni fa è stato trasmesso a Roma il progetto esecutivo del secondo lotto del parco (intervento da due milioni, si conta di avviare i lavori nella seconda metà del 2019) ed è stato approvato un aggiornamento del progetto per la scuola media, anch’esso da inviare a Roma.

Municipio 3 – A tutela della piscina Ponzio – Voto 7

Al lavoro per la piscina Ponzio. Negli scorsi giorni è stata confermata un’importante direzione di lavoro, come già richiesto dal Municipio: che il Comune utilizzi oneri di urbanizzazione per gli interventi di sistemazione della vasca e dei giardini di via Zanoia. Si è al lavoro per definire tempi e modalità. Importante anche l’apporto del comitato a difesa della piscina, sorto nel 2011 dopo la concessione del centro balneare al Politecnico, che vigila in difesa di questo importante centro ricreativo.

Municipio 4 – Da via Nervesa a via Friuli – Voto 7

Tante novità per il Municipio 4. Qualche giorno fa, nell’ambito della campagna #OggiRaccolgoIo, sono stati ripuliti i giardini di via Nervesa. Giardini che, come sancito dai cittadini con il Bilancio Partecipativo, saranno recintati (con alcune sistemazioni interne e nuovi alberi) a partire dal 15 novembre ed entro fine anno. Venerdì Coldiretti aprirà in via Friuli 10 il mercato agricolo coperto più grande della Lombardia: sarà aperto dal mercoledì al sabato. Ne parliamo domani proprio in copertina.

Municipio 5 – Si demolisce in via Isimbardi – Voto 6,5

Ne abbiamo già parlato ieri: nei prossimi giorni il Comune inizierà la demolizione degli abusi edilizi presenti in un edificio di via Isimbardi all’angolo con via Palmieri. I proprietari avevano creato, infatti, dei piccoli appartamenti che ostruivano l’accesso ai box del palazzo. A maggio il Comune aveva avviato le procedure per l’esproprio, a cui seguì un ricorso della proprietà: in attesa del pronunciamento nel merito della sentenza, si interverrà per ripristinare decoro, sicurezza e legalità.

Municipio 6 – Si interviene sulla linea 2 – Voto 7

Partiranno proprio domani i lavori per garantire l’accessibilità delle fermate della linea 2 di superficie che collega Porta Genova a piazzale Negrelli. L’iniziativa rientra a pieno titolo nell’attività dell’amministrazione volta a migliorare la qualità del trasporto pubblico. I lavori, che sono stati finanziati dal Comune e affidati a Atm, verranno eseguiti per lotti così da limitare nel corso dei mesi i disagi ai cittadini. Che poi – soprattutto le fasce meno tutelate – ringrazieranno.

Municipio 7 – In attesa dei mercatini – Voto 7,5

L’ultima sfida del Municipio è portare i mercatini di Natale in periferia. Dopo numerosi tentativi ed esperimenti falliti, ci si riprova quest’anno rimborsando totalmente quanto dovuto per il canone di occupazione del suolo pubblico. Le tre aree individuate sono piazza Anita Garibaldi a Baggio, una porzione del parcheggio di via Valsesia (sempre a Baggio) e piazzale Gambara. Una buona iniziativa volta a valorizzare luoghi tradizionalmente poco appetibili.

Municipio 8 – La nuova Rai al Portello – Voto 7

In questi mesi si è lavorato intensamente per concretizzare la realizzazione del centro di produzione Rai al Portello, alla vecchia Fiera. A tal proposito gli uffici, come richiesto dal Comune di Milano, procederanno nella direzione del mantenimento degli edifici storici e del timpano del Bellini rifunzionalizzandoli e prevedendo altre iniziative nelle aree vicine che ancora attendono progettualità. Tra le prime idee ventilate, si parla di un museo dedicato alla storia del servizio pubblico.

Municipio 9 – Via Capelli ringrazia Rosso – Voto 8

Cambia faccia via Capelli, la strada pedonale che collega corso Como a piazza Gae Aulenti. Attualmente la rampa centrale è separata dalla parte laterale a gradinata: il risultato? Gli spazi in corrispondenza delle entrate ai negozi sono esigui e non sono previsti luoghi attrezzati per la sosta o spazi verdi. Ma la situazione muterà grazie a Renzo Rosso (la cui società è proprietaria di sette unità immobiliari nella via), che ridisegnerà la strada a proprie spese.