«Provengo dal meridione, ho la residenza nell’hinterland ma mi sento milanese: ho acquisito la mentalità di questa città. Prima di lavorare qui ho vissuto in città molto diverse come Roma, Bologna, Padova e Trento: solo qui ho capito che i cittadini sono molto esigenti e che appena un servizio pubblico non funziona parte la protesta. Altrove è tutto molto più soft. Ma fa parte della grande cultura di questa città, del suo senso civico».

Giuseppe Giordano 40 anni, dipendente comunale. Milanese dal 2010 per lavoro

Giuseppe Giordano
Giuseppe Giordano