13.3 C
Milano
29. 09. 2020 09:07

Beviamoci su: scomparsi i buffet, per l’aperitivo sono tornati in auge abbinamenti gourmet

Così tanto amato e così tanto demonizzato. In pieno post lockdown dici aperitivo e pensi assembramento. Ma non è così. In questa estate in cui la voglia di divertirsi e stare insieme deve fare i conti con le regole del distanziamento sociale il rito dell’aperitivo non è andato in vacanza, pur con i dovuti cambiamenti

Più letti

Martina De Santis racconta “gli atomici fotonici”, il nuovo corto con Giovanni Storti

Si chiama “Gli atomici fotonici” il nuovo corto realizzato da MINIFILMLAB, un progetto dedicato ai giovani filmaker con la...

Milano “violenta”: ancora uno stupro ai danni di una giovane ragazza

L'ennesimo caso di violenza sessuale su una giovane donna a Milano. Domenica mattina, ai margini del Parco Nord, una...

Coronavirus, Fontana: «Erano anno che dicevo di assumere più medici»

Il governatore Attilio Fontana, durante un convegno della Fondazione Onda (Osservatorio Nazionale Salute Donna), è tornato a parlare della...

Come sarà l’aperitivo dell’estate milanese 2020? I locali si sono attrezzati, sono scomparsi i buffet e sono tornati in auge piattini e abbinamenti gourmet.

Voglia di aperitivo: scomparsi i buffet, sono tornati in auge piattini e abbinamenti gourmet per ogni gusto

E nelle case è scoppiata la moda dell’aperigreen, che è la tendenza a incontrare gli amici per un aperitivo immersi nel verde del proprio balcone. «Basta solo qualche accorgimento per rendere i balconi della casa fruibili e molto gradevoli con all’utilizzo di piante che variano a seconda dell’esposizione al sole rosmarini francesi e gaura: se il balcone è assolato, viburni e pitosforo tobira se lo spazio è in ombra», consiglia Sonia Santella, Garden Designer e docente di Verde Indoor e progettazione di giardini e terrazzi per l’Idi di Milano, interpellata da Martini che consiglia di abbinare due cocktail a prova di bar a base di Martini Fiero, il Fiero & Tonic e il Fiero Spritz perfetti da preparare con i kit acquistabili su Winelivery.com.

Il rito. Per gli amanti del Gin, l’aperitivo in spiaggia, alle feste in casa con amici o da bere da soli c’è il cocktail il Bombay Sapphire® & Tonic in lattina realizzato con gli stessi ingredienti del bar. Per i più tradizionalisti, però, bere un cocktail è un rito che può essere celebrato soltanto in un cocktail bar davanti a un barman esperto che lavora un drink come uno chef. Tra questi c’è Mattia Bescapé che da Spica, il progetto di Ritu Dalmia e Viviana Varese in via Melzo, permette a chi sceglie di bere i suoi cocktail di fare un giro intorno al mondo grazie all’utilizzo sapiente delle spezie.

Indirizzi. Altri indirizzi da non perdere sono il Bulk di Giancarlo Morelli in via Aristotile Fioravanti dove l’aperitivo, preparato da Ivan Patruno, si fa in giardino. In via Pollaiuolo, in zona Isola, c’è il Frida con il suo bel cortile interno. In piazza del Carmine, invece, i cocktail, tra cui spiccano quelli 100% Made in Italy, sono firmati da God Save the Food. Sono modaiole la Terrazza 12, in via Durini, al decimo piano del Brian & Barry Building, e la Terrazza Aperol in piazza del Duomo dove è d’obbligo ordinare uno spritz classico. Lontano dal centro, in via Bovisasca dove c’era la cristalleria Livellara, lo Spirit de Milan propone cocktail in uno spazio davvero infinito.

La selezione dei migliori aperitivi per l’estate milanese

Rito all’italiana
Alla Pasticceria Clivati 1969 l’aperitivo non si è mai fatto contaminare dalle mode. È un rito all’italiana che si arricchisce del nuovo Americano in blues, cocktail dedicato al 40° anniversario dell’uscita di The Blues Brothers con liquore al mango e zenzero pestato e soda è aromatizzata all’arancia a completare la base classica di bitter Campari e Vermouth Rosso. Nel piattino di stuzzichini la sorpresa sono i pasticcini salati, uno su tutti il cannolo alla milanese.

Pasticceria Clivati
Viale Coni Zugna 57
Tel. 02.83.22.591

Un Ghisa, grazie
In via Torti, davanti l’art bar Le Biciclette, le auto in sosta hanno lasciato posto al nuovo dehors e il traffico è stato rallentato a 30 km/h. Seduti sui tavolini all’aperto a osservare lo scorrere lento delle auto è possibile ordinare un Ghisa, il nuovo cocktail ideato – con buona dose d’ironia – per l’occasione e preparato con tequila, cedrata, succo di limone, succo d’ananas e crusta di sale nero delle Hawaii, a ricordare proprio il colore nero dell’elmo dei ghisa.

Le Biciclette
Via Torti 2
Tel. 02.58.10.43.25

Ringhiera Lounge
Là dove un tempo c’era solo campagna, era sorta una fabbrica di acciaio. Poi, sette anni fa, sono sorte le Fonderie Milanesi, un vero e proprio punto di ritrovo soprattutto per l’aperitivo e per i brunch domenicali. È un luogo sovrastato dalle case di ringhiera, ideale se si cerca un cortile dagli arredi vintage per un pre-cena. Il locale è aperto dal martedì alla domenica: non sembra di essere a Milano. Provare per credere.

Fonderie Milanesi
Via Giovenale, 7
Tel. 02.36.52.79.13

Con la pizza non sbagli
Nuovo dehor anche per il Dry Milano di viale Vittorio Veneto che resta aperto per tutta l’estate. In primo piano ci sono sempre i cocktail di Federico Volpe e della sua squadra di barman che continuano a firmare i “signature” affiancati dalle nuove e stuzzicanti proposte estive tra cui spicca lo 018, con Ketel One Vodka, Del Maguey Crema De Mezcal, succo di arancia acidificato, “Pummarola Jam”, sorbetto di mango e passion fruit. Sempre valido l’abbinamento con le pizze.

Dry Milano
Viale Vittorio Veneto 28
Tel. 02.63.47.15.64

Cocktail e street art
Cesar Araujo, head barman di BOB, propone per l’estate otto signature cocktail ispirati alla street art e alla fotografia di strada. Il drink diventa l’istantanea del momento e la scelta si fa da un menu graficamente interattivo. Tra le nuove proposte il Desire ispirato a Messico e Brasile e alla “Pina Colada” anche se decisamente unico con Tequila, Cachaça miscelati a cocco & matcha, ananas, champagne e milk washing.

Bob
Via Borsieri 30
Tel. 02.36.55.20.21

Chiacchiere di corte
Nella corte interna di Particolare Milano non è possibile soltanto cenare, ma anche chiacchierare gustando un buon drink scelto dalla ricca drink list dell’estate 2020 nella quale ai twist dei grandi classici si aggiungono proposte inedite battezzate Particolari. Tra questi il Particolar Mule con Gin Bankes, ginger beer, ginger ale, lime e basilico o l’Achille (foto) con Gin Tovel’s, liquore di Camomilla Quaglia, estratto agli agrumi, sciroppo di achillea e crusta di rosmarino.

Particolare Milano
Via Tiraboschi 5
Tel. 02.47.75.50.16

particolare milano
particolare milano

In breve

Martina De Santis racconta “gli atomici fotonici”, il nuovo corto con Giovanni Storti

Si chiama “Gli atomici fotonici” il nuovo corto realizzato da MINIFILMLAB, un progetto dedicato ai giovani filmaker con la...

Milano “violenta”: ancora uno stupro ai danni di una giovane ragazza

L'ennesimo caso di violenza sessuale su una giovane donna a Milano. Domenica mattina, ai margini del Parco Nord, una ventenne è stata soccorsa in...

Coronavirus, Fontana: «Erano anno che dicevo di assumere più medici»

Il governatore Attilio Fontana, durante un convegno della Fondazione Onda (Osservatorio Nazionale Salute Donna), è tornato a parlare della crisi sanitaria che ha colpito...

Bollettino regionale, pochi tamponi, ma l’incidenza del virus cresce: Milano, +36

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore in Lombardia sono 7.933: i positivi riscontrati sono 119, di cui 11 “deboli”, con un’incidenza dell’1,5% rispetto ai test eseguiti....

Street art, un lupo colora le popolari di via Palmanova a Milano

Una nuova opera di street art colora la triste facciata delle case popolari di via Palmanova 59. Sulla palazzina di proprietà del Comune è...

Potrebbe interessarti