5.3 C
Milano
29. 11. 2022 06:31

Claudio Sadler: lo chef dice addio alla storica location di via Ascanio Sforza

Il suo nuovo quartiere generale sarà Casa Baglioni, ecco quando aprirà

Più letti

Situata nell’elegante quartiere di Brera, cuore artistico di Milano, all’angolo tra Via dei Giardini e Via Fatebenefratelli all’interno di un palazzo liberty del 1913, Casa Baglioni aprirà le sue porte il 16 gennaio 2023, con l’obiettivo di essere l’emblema dell’ospitalità d’eccellenza milanese intima, discreta mal contempo calorosa. 

Casa Baglioni apre il 16 gennaio 2023, tutto quello che bisogna sapere

Progettati dallo studio d’architettura milanese Spagnulo & Partners, gli spazi di Casa Baglioni traggono ispirazione dall’arte e dal design della Milano anni ’60, periodo storico caratterizzato da movimenti, avanguardie, artisti, architetti e designer che fecero delle arti integrate il terreno principale della loro ricerca. Membro del network The Leading Hotels of the World, Casa Baglioni si comporrà di 30 camere e suite luminose e colorate, ristorante 1 stella Michelin da 40 posti firmato dallo Chef Claudio Sadler – che dall’attuale location di Via Ascanio Sforza si trasferirà in Via dei Giardini presso Casa Baglioni – una raffinata wine cellar, un rooftop bar estivo e un’area fitness attrezzata. Lo Chef firmerà anche il buffet della colazione e le food amenties nei vari momenti della giornata.

Casa Baglioni, il ristorante dello chef stellato Claudio Sadler
Casa Baglioni, il ristorante dello chef stellato Claudio Sadler

Le camere di Casa Baglioni 

Sette le tipologie di camere e suite a disposizione, impreziosite da oggetti di manifattura artigianale italiana, ispirati all’arte e design della Milano anni ’60, appartenenti alla collezione “Cromie domestiche” dell’artista Gala Rotelli: Superior, Deluxe (con e senza balcone), Junior Suite con terrazza, Deluxe e Terrace Suite, 2-bedroom Family Suite, tutte dotate dei migliori comfort, per un soggiorno esclusivo nel cuore artistico milanese di Brera. Quattro invece le top suites che celebrano la Milano di Giò Ponti ed altri grandi artisti, architetti e designer dell’epoca: la Milano e la Leonardo Suite, rispettivamente 67 mq e 60 mq, al 6° e 5° piano con vista sullo skyline milanese, la Brera Presidential Suite (113 mq interni e terrazza privata di 26 mq) ed infine la Montenapoleone Signature Suite (108 mq al 6° piano). 

Casa Baglioni, il ristorante dello chef stellato Claudio Sadler
Casa Baglioni, il ristorante dello chef stellato Claudio Sadler

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...