13.4 C
Milano
26. 10. 2020 20:15

Porteño Gourmet, in via Speronari il fuoco scoppiettante della vera carne argentina

Alla base della proposta del Porteño Gourmet c’è l’asado. Ecco perché

Più letti

“Milano Resiste”, TvBoy torna con una nuova opera “anti-Covid”

L'artista TvBoy torna a "colpire" a Milano. Una sua nuova opera è comparsa a Ripa di Porta Ticinese vicino...

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Brenda si muove sicura davanti la “parrilla”, che noi chiameremmo solo griglia o, al massimo barbecue, facendo un torto alla tradizione argentina. A fuoco scoppiettante sigilla la carne per evitare di dispenderne i succhi, poi a fuoco molto più dolce dà a ogni taglio la giusta cottura per soddisfare i palati dei clienti del Porteño Gourmet, locale di cui è orgogliosamente l’“asadora”, ovvero la responsabile della griglia. Un ruolo fondamentale per ogni ristorante argentino che si rispetti.

Porteño Gourmet, in via Speronari il fuoco scoppiettante della vera carne argentina

E il Porteño Gourmet di Milano lo è. Tutto merito di Fabio Acampora e dei fratelli Sebastian e Alejandro Bernardez di Dorrego Company, i proprietari che hanno voluto trasformare un angolo di via Speronari in un luogo che racconta l’essenza della cultura argentina, in particolare quella enogastronomica.

La location. Entrare al Porteño Gourmet fa immergere in un altro mondo. Ancora prima di accostarsi tutto racconta della lontana terra dei gauchos: il mix cromatico e di decori differenti dei pavimenti realizzati in parte con cementine ein parte con legni di recupero restaurati; il mobile del banco bar del ristorante riadattato dal banco di una ex gioielleria; le foto alle pareti e le scenografiche torrette di pico dulce (lecca lecca) offerte a fine pasto. E poi c’è l’inconfondibile accento spagnolo sudamericano del personale di sala, dalla sommelier Deborah che propone i vini portandoci con il racconto nelle terre lontane dove nascono i vitigni, nel nostro caso a Mendoza con un Tempusalba Reserva 2016.

La carta. Alla base della proposta del Porteño Gourmet c’è l’asado. E non poteva essere altrimenti. La cottura alla brace lenta dei vari tipi di tagli di manzo, maiale, vitello e agnello con diverse marinature è un rito. A fare la parte del leone è la carne di manzo argentina (chi ama i sapori forti non perda l’entraña di black angus, di fatto il nostro diaframma) selezionata e spedita via mare fino in Italia: «Arriva già con 30 giorni di frollatura, che sono i giorni di durata del viaggio in nave, e viene servita a non più di 15 giorni dal suo arrivo», ci spiega il maître Giovanni, tra i pochi con l’accento italiano di tutto il locale. Tra le tipicità da non perdere, oltre le ottime empanadas, ci sono le mollejas salteadas, deliziose animelle saltate con porri e Chardonnay. Tra i dolci obbligatorio sceglierne uno con il dulce de leche: il flan casero o il panqueque anche se «proprio il dulce le leche «è una delle poche cose – conclude Giovanni – che ancora non facciamo in casa».

El Porteño Gourmet
Via Speronari 4
Tel. 02.49.42.81.40

Porteño Gourmet
Porteño Gourmet

In breve

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (21.324 oggi) e positivi che...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il proprio profilo Instagram. Il post. «Volevo essere...

I lavoratori dello spettacolo contro Franceschini: «Stiamo morendo di fame»

Poche ora fa il ministro della Cultura Dario Franceschini ha pubblicato un video in cui affermava che «chi protesta per i cinema e teatri...

Milano, anche le prostitute rivendicano il loro diritto a lavorare

Fuori programma durante la protesta dei ristoratori, gestori di pub e bar di Milano sotto la Prefettura del capoluogo meneghino: la manifestazione è stata...

Potrebbe interessarti