Polo della salute
Polo della salute

Se ne parlava da alcuni anni. Ora l’idea di creare un Polo della salute a Cologno Monzese è diventata realtà. Nella sede di via Turati 1 si sono trasferite una serie di associazioni che operano nel settore socio-sanitario. L’Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue), che ha appena festeggiato i 60 anni dalla nascita della sezione colognese, è inquilina dell’edificio già da vent’anni. La convenzione fra l’Avis e il Comune per la concessione dello stabile è appena stata firmata e avrà validità per i prossimi diciotto anni.

 

D’ora in poi all’Avis faranno compagnia la guardia medica e lo sportello antiviolenza dedicato alle donne, che offre attività di ascolto, assistenza psicologica e legale, che era stato inaugurato lo sorso 8 marzo. Entrambe le realtà in precedenza erano situate in via Arosio. Del nuovo polo fanno parte anche l’Aido (Associazione Italiana per la Donazione di Organi), presente sul territorio da 40 anni e con sede già in via Turati, e altre realtà che operano negli ambiti della salute e del sociale. In occasione dell’apertura dei nuovi locali, Avis ha inaugurato anche una nuova ambulanza e due mezzi della Protezione Civile.

Inoltre sono state donate un’altra ambulanza ad Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) per i suoi progetti in Senegal e un furgone per Mondo Bambino, associazione che si occupa di solidarietà nei confronti di bambini e adolescenti svantaggiati. Il Comune stava lavorando al Polo della salute da un paio d’anni. «Un altro punto del programma di mandato viene realizzato grazie alla sinergia e alla collaborazione con le tante realtà che si occupano del benessere dei cittadini – ha commentato il sindaco Angelo Rocchi -. Abbiamo inaugurato una nuova eccellenza per la nostra città. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato a questo importante traguardo».


www.mitomorrow.it