Rho
Rho

La fermata Rho Fiera è utilizzata da pochi rhodensi, perché è ben lontana dalla città. Si moltiplicano allora le iniziative per chiedere che la linea rossa della metropolitana venga prolungata fino al centro: dal Comitato Metropolitana M1 a Rho, attraverso una petizione su change.org, ad alcuni consiglieri comunali e regionali. La raccolta firme fino ad ora ha raggiunto 2.400 adesioni.

 

«L’arrivo in Area Expo del Campus Universitario, dell’Ospedale Galeazzi e del polo di ricerca Human Technopole renderà ancora più critico lo scenario della mobilità rhodense in assenza di trasporto pubblico connesso al capoluogo – spiega la petizione -. Il prolungamento di pochi chilometri della M1 garantirebbe una drastica diminuzione del traffico, dell’inquinamento, del rumore e del numero di incidenti stradali».

La scorsa estate Carlo Borghetti, vicepresidente del Consiglio regionale del PD, aveva presentato un emendamento al Bilancio per chiedere di finanziare uno studio di fattibilità, ma venne stato respinto. «Nonostante la bocciatura sono comunque soddisfatto del fatto che qualcosa si muova in Regione – ha aggiunto Borghetti – il mio emendamento è servito da stimolo per una riflessione seria su un tema sentito in tutto il nord-ovest Milano. Auspichiamo quanto prima – conclude – di riunire gli enti preposti per una discussione costruttiva».

Borghetti e Simone Giudice (consigliere comunale e regionale della Lega), hanno dichiarato congiuntamente: «Un punto di partenza per valutare la possibilità del prolungamento della metropolitana M1 potrebbe essere quello di creare un tavolo istituzionale che sia propedeutico allo studio di fattibilità, riunendo le parti interessate, ovvero gli enti locali, la Regione e il Governo». Lo stesso Giudici, con il compagno di partito Stefano Giussani, nei giorni scorsi ha presentato una mozione al Consiglio comunale di Rho per chiedere di interpellare gli abitanti sulla questione e in seguito di rivolgersi al Governo.


www.mitomorrow.it