4.9 C
Milano
25. 01. 2021 14:22

Le calze di Saturnino? Le fa una donna. L’impresa al femminile di Marilena Caprari e i suoi “Gatti a pois”

Dal 2016 Marilena Caprani ha fondato Gatti a Pois, aziende di accessori moda made in Italy: solo fibre naturali per prodotti da comprare online

Più letti

Vaccino anti-Covid, via al richiamo: all’ASST Gaetano Pini inizia la seconda fase

Nonostante i ritardi della Pfizer, proseguono le vaccinazioni a Milano .Questa mattina è iniziata la seconda fase della somministrazione...

Milano, il Comune incentiva la street art: online la mappa dei muri disponibili

Milano è la prima città italiana a dotarsi di uno sportello dedicato completamente allo “street art”. L’ufficio comunale, collocato...

Fontana fa chiarezza sulla mail: «Abbiamo chiesto immediatamente il ricalcolo. Dov’è la notizia?»

Il governatore Fontana commenta la mail pubblicata ieri sera dal Tg3 e vista da molti come la prova dell'invio...

Studio continuo dei disegni, ricerca dei filati pregiati e analisi meticolosa di ciò che i clienti preferiscono. È questa la filosofia di Gatti a Pois, azienda che produce calze e accessori made in Italy dislocata tra Vasto e Milano. Alla guida c’è Marilena Caprani, milanese, che ha aperto la sua attività nel 2016. L’obiettivo è ricercare la qualità, con un occhio sempre rivolto a fantasia ed eleganza.

I materiali. Vengono utilizzate soltanto fibre naturali (filo di Scozia, caldo cotone, seta e cashmere) e il marchio si affida a un calzificio storico pugliese, leader nel settore delle calze. Tutto viene lavorato con macchinari di ultima generazione. Questo permette di controllare minuziosamente ogni singolo prodotto.

Per tutti. Le linee di calze e accessori per uomo, donna e bambino puntano tutte a creare uno stile originale e personale. Con l’idea che la calza debba distinguere e giocare un ruolo rilevante nell’outfit. Per questo il focus è sulle fantasie e sullo studio dei disegni, che Marilena ha appreso dalla madre, disegnatrice di tessuti e di sete.

I disegni si ispirano all’arte in ogni sua forma. Musica, scultura, pittura, fotografia trovano espressione in ogni modello. Le collezioni spaziano tra vari generi. Le Battlò, ad esempio, sono calze ispirate alle maioliche di Casa Battlò a Barcellona, mentre le Japan Soul si ispirano agli storici ventagli della borghesia nipponica del passato. Oppure le calze ricamate a livello sartoriale con le iniziali del cliente.

Tra gli accessori poi, non mancano mascherine a tre strati lavabili. Idea innovativa di Gatti a Pois è la distribuzione: in pochissimo tempo, nel giro di 24/48 ore, è possibile ricevere le calze direttamente a casa, ordinandole dal sito gattiapois.com, senza spese di spedizione. Soprattutto in vista del periodo natalizio. Registrandosi online è possibile acquisire una serie di vantaggi. I lettori di Mi Tomorrow potranno utilizzare MITO come codice conto per gli acquisti.

Shopping. In particolare in una fase di spostamenti limitati, Gatti a Pois ha ideato un reparto dedicato ai regali di Natale: qui sono presenti moltissimi box di calze. Grande novità, i cofanetti decorati con temi natalizi contenenti le calze della collezione 2020, curata da Marilena Caprani. Marilena, che ha lavorato diverso tempo a Milano, ha sempre collaborato con Satusocks, altro marchio in primo piano nel settore delle calze, con sede sempre dislocata tra Vasto e Milano.

L’obiettivo del titolare Saturnino è riuscire a concretizzare i propri valori in oggetti, rispettando il made in Italy, mantenendo i colori che più lo rappresentano, e cercando materiali di primissima scelta. Conciliando sempre classe e attualità. Satusocks vuole ricercare colori, filati e disegni che rappresentano appieno Saturnino. E ha dedicato questa esperienza a due compagni di vita, Oliva e il Basso.

Con la collaborazione di Gatti a Pois, ha creato la Capsule delle Satusocks: sei modelli di calze, rigorosamente made in Italy, dai colori brillanti. Quattro modelli realizzati col Filo di Scozia e due in cotone. Satusocks condivide con Gatti a Pois i valori del made in Italy, proprio per rispettare i canoni che non tradisce mai.

«Un tripudio di colori e vita – spiega Saturnino – racchiusi in sei bellissimi disegni da me ideati e abilmente confezionati dal calzificio storico in provincia di Lecce». Lo stesso a cui Gatti a Pois affida per la realizzazione di tutti i suoi modelli. Si possono trovare le Satusocks sempre sull’e-commerce gattiapois.com/categoria-prodotto/satusocks. Anche in questo caso si potrà scegliere tra vari box, impacchettati e decorati a mano.

In breve

Milano, il Comune incentiva la street art: online la mappa dei muri disponibili

Milano è la prima città italiana a dotarsi di uno sportello dedicato completamente allo “street art”. L’ufficio comunale, collocato...

Potrebbe interessarti