24.6 C
Milano
20. 05. 2022 22:55

Riccardo Accetta: chi è l’ortopedico del Galeazzi di Milano che ha salvato la vita a Bebe Vio

Più letti

Bebe Vio ha vinto l’oro nel fioretto alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 ma dietro di lei c’è la storia dell’ortopedico del Galeazzi di Milano, Riccardo Accetta, autore del miracoloso recupero della fiorettista azzurra. Una storia che ha raccontato direttamente la 24enne di Mogliano Veneto, la quale ha voluto ringraziare tutti coloro che le hanno permesso di confermare la medaglia d’oro conquistata nelle Paralimpiadi di Rio 2016. E, tra questi, c’è anche Riccardo Accetta.

Chi è Riccardo Accetta 

Riccardo Accetta è un chirurgo ortopedico dell’ospedale Galeazzi di Milano, la struttura che si trova in zona Niguarda/Bruzzano, riconosciuta a livello mondiale per la cura dei problemi ortopedici. E lo stesso Riccardo Accetta è un ortopedico molto stimato non solo a livello italiano, anzi. Primario della Traumatologia e del pronto soccorso dello stesso ospedale dove Bebe Vio è stata ricoverata per un paio di settimane ad Aprile 2021. Si è dovuta gestire un’infezione, come ha raccontato la stessa Bebe Vio dopo il trionfo olimpico: «Lo scorso 4 aprile mi sono dovuta operare e sembrava che a queste Paralimpiadi non sarei dovuta esserci – ha ricordato – abbiamo preparato tutto in due mesi, non so come cavolo abbiano fatto. Non ci credevo, perché ho avuto un’infezione da stafilococco che è andata molto peggio del dovuto e la prima diagnosi era amputazione entro due settimane dell’arto sinistro e morte entro poco. L’ortopedico ha fatto un miracolo, si chiama anche Accetta tra l’altro… È stato bravissimo, tutto lo staff lo è stato. Questa medaglia assolutamente non è mia, è tutta loro».

Riccardo Accetta
Riccardo Accetta

L’operazione in gran segreto al Galeazzi

Il ricovero al Galeazzi di Bebe Vio è avvenuto in gran segreto, anche per non mettere pressione alla stessa atleta a livello mediatico. E di certo quando la stessa 24enne di Mogliano Veneto, una volta conquistata la medaglia, ha voluto ringraziare il personale sanitario del Galeazzi di Milano, qualcuno si sarà commosso. Magari lo stesso Riccardo Accetta il quale, come si legge dal sito del Gruppo San Donato, si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano nel 1979 per poi prendere, presso lo stesso ateneo, anche la specializzazione in Ortopedia e Traumatologia cinque anni dopo. 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...