22.3 C
Milano
15. 08. 2022 23:22

Centri estivi comunali, l’allarme dei genitori: «Siamo stati esclusi in tanti»

Per le troppe richieste molti bambini delle elementari sono al momento esclusi da queste strutture estive

Più letti

Sono 1.500 i bambini delle scuole elementari esclusi dai centri estivi comunali per le troppe richieste. Palazzo Marino non ha neanche aperto le “iscrizioni tardive” solo per i turni di luglio e agosto, come inizialmente previsto, proprio perché già la prima tranche ha portato a questo risultato.

Cresce l’allarme nei genitori dei bambini esclusi dai centri estivi comunali milanesi

centri estivi comunaliCome dalle testimonianze che abbiamo raccolto, molti dei bambini rimasti fuori sono figli unici con entrambi i genitori lavoratori, condizione che fa ottenere “solo” 10 punti in graduatoria. «L’anno sorso mio figlio è rientrato in tutti i tre periodi, mentre questa volta non ha ottenuto il posto in nessun turno – racconta Marcella Palumbo, mamma che ha fatto richiesta per il campus della scuola di via Bussero –. Prima di noi abbiamo in lista d’attesa altri venti bambini. Proveremo con l’oratorio estivo, ma sarà attivo solo fino a giugno.

I centri privati sono costosi e non è detto che ci sia ancora posto. Dato che una baby sitter mi costerebbe almeno 250 euro alla settimana farei prima a chiedere un’aspettativa non retribuita al lavoro». Il figlio di Valentina Bellopede, che frequenta la primaria di via Cesari, è stato un po’ più fortunato, visto che è stato accettato per il primo periodo, dal 13 al 24 giugno: «Andrà in una scuola lontana dalla sua e inizierà mercoledì 15, dato che è sede di seggio per i referendum del 12 giugno. Di fatto in tutto frequenterà il campo estivo per otto giorni, anche se dovremo pagare la quota per dieci. Dal 27 giugno saremo scoperti, mentre gli anni scorsi non abbiamo mai avuto problemi».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...