13.5 C
Milano
26. 02. 2021 22:23

Milano, la zona rossa non ferma la protesta: gli studenti occupano il liceo Vittorini

Una nuova occupazione a Milano: gli studenti chiedono risposte chiare

Più letti

Fontana polemico sulla zona arancione: «Basta con questo stillicidio settimanale»

Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, commenta in tono polemico il ritorno in zona arancione della sua Regione. Il...

Bollettino regionale, preoccupa l’aumento dei contagi: Milano, +457 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.557, di cui 186 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Nei parchi di Milano arriva la primavera: pruni e margherite in fiore

In questo finale di febbraio non arriva solo una nuova zona arancione a Milano, ma anche la primavera a...

Non c’è pace per gli studenti a Milano. La zona rossa ha spento le speranze suscitate dall’ultima sentenza del Tar. Così questa mattina i ragazzi del Vittorini hanno occupato il loro istituto.

L’occupazione. Gli studenti si erano trovati questa mattina dalle 8 davanti all’istituto per seguire con il pc le lezioni in didattica a distanza. Attorno alle 11 i ragazzi hanno però deciso di forzare la mano ed entrare nella scuola, dove al momento hanno occupato il cortile. Sono in circa 46 i ragazzi all’interno dell’edificio. Come ci hanno abituato in questi giorni, la manifestazione sta avvenendo nel pieno rispetto delle regole anti-Covid.

È prevista a breve una nuova assemblea. «C’è tanta rabbia verso coloro che non sono riusciti a dare una risposta chiara agli studenti – racconta Nico, uno dei ragazzi del collettivo del liceo Vittorini -. Siamo qui perchè ora vogliamo delle risposte chiare e trasparenti dal governo. Deve prendere una decisione se privilegiare le scuole o le attività commerciali. Dato che i debiti che si stanno formando in questo periodo dovremmo pagarli noi giovani, almeno permettetici di saldarli da persone ben istruite».

Al presidio dei giovani studenti è arrivato anche il sindacalista ivoriano Aboubakar Soumahoro, celebre per la sua lotta contro il caporalato. «Non smettete di sognare ed immaginare un’altra dimensione di società», ha esortato i ragazzi presenti.

In breve

Nei parchi di Milano arriva la primavera: pruni e margherite in fiore

In questo finale di febbraio non arriva solo una nuova zona arancione a Milano, ma anche la primavera a...