3.1 C
Milano
07. 12. 2022 10:37

Attenzione, attraversamento bambini: pedonalizzata la zona del Ciresola

Rinnovata la sicurezza davanti alle scuole della città

Più letti

Dopo anni di mobilitazioni da parte dei genitori e di associazioni per tutelare la sicurezza dei bambini quando entrano ed escono da scuola, è arrivato il momento della pedonalizzazione davanti all’istituto comprensivo Ciresola, in zona viale Brianza. Entro fine anno in via Beroldo, dove si affaccia uno degli ingressi, sarà interdetto il passaggio delle auto. Per il momento si tratta di un progetto sperimentale, che durerà fino a dicembre 2023. Dell’intervento beneficeranno anche gli studenti del liceo Carducci e del polo civico Manzoni, istituti che si affacciano dal lato opposto della via.

Novità al Ciresola: pedonalizzata la zona davanti all’Istituto

La pedonalizzazione comporterà inizialmente il posizionamento di segnaletica stradale. Successivamente saranno installati elementi di arredo, come è avvenuto davanti ad altre scuole, per esempio in piazza Sicilia (Istituto Comprensivo Umberto Eco). Intanto davanti al plesso di via Venini sono partiti i lavori di allargamento del marciapiede.

Negli scorsi giorni Legambiente ha “bacchettato” il sindaco Giuseppe Sala che, in occasione di un incontro elettorale, aveva dichiarato: «Non è tempo per una Milano a 30 all’ora», dicendosi anche contrario alla pedonalizzazione delle strade di tutte le scuole, dato che a Milano gli istituti sono 500. «Se vogliamo una città più sicura, la prima cosa è che avvenga per tutte le età e le abilità – ha dichiarato l’associazione ambientalista – Le “Città 30” non sono sogni da idealisti, ma un orientamento molto evidente in tutta la UE, che presto potrebbe diventare norma, come sta avvenendo per i limiti sugli inquinanti».

A proposito di sicurezza stradale per i bambini, nel corso dell’European Transport Conference 2022, la conferenza annuale dell’Associazione per i trasporti europei organizzata dal 7 al 9 settembre al Campus Bovisa Milano, è stato presentato IPa2X, progetto che comprende la realizzazione di un robot programmato per rilevare la presenza di macchine, aiutando piccoli e anziani ad attraversare la strada.

Questa mattina le associazioni AGIR e Massa Marmocchi hanno promosso una bicicletta per raggiungere la scuola Rinnovata Pizzigoni in ricordo di Mohanad Moubarak, l’undicenne investito e ucciso la scorsa estate mentre girava con la sua bicicletta in via Bartolini. Nei giorni scorsi i compagni di scuola del ragazzino, soprannominato Momo, hanno partecipato all’inaugurazione di una panchina a lui dedicata in piazza Prealpi e hanno installato una “ghost bike”, una bici bianca posata sul luogo dell’incidente.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...