Salone dello Studente
Salone dello Studente

Il Salone dello Studente Campus Orienta, la più articolata manifestazione sull’orientamento scolastico, ritorna mercoledì e giovedì in piazza Città di Lombardia: il programma prevede attività dalle 9.00 alle 13.30 con decine di stand di università e un ciclo di workshop per informare i giovani su corsi e percorsi post-diploma.

Si tratta della trentesima edizione, la prima si svolse nel 1990, ma l’obiettivo è sempre quello di offrire un panorama chiaro e completo delle opportunità accademiche e professionali post-diploma. E’ rivolto ai ragazzi che stanno concludendo le scuole superiori e cercano le proposte formative di atenei italiani pubblici e privati, tradizionali e online, scuole di formazione, enti e istituzioni: il Salone offre come risposta oltre sessanta stand di università e istituti post-diploma oltre a un programma di presentazioni e workshop. Gli incontri da un lato mirano ad approfondire le peculiarità dei corsi di laurea, dall’altro le caratteristiche e le attitudini individuali dei giovani, per valorizzare i punti di forza e rimediare ai punti di debolezza.

La principale novità di questa edizione 2019 è il ciclo “Incontri ravvicinati sul terzo settore”: un focus su responsabilità sociale, economia circolare, ricerca e innovazione per il futuro dei giovani. Tra i vari incontri in programma sono da segnalare lo sportello counselling con incontri individuali e di gruppo con gli psicologi dell’orientamento e il focus sulle professioni del futuro e sulle caratteristiche individuali da sviluppare. E’ previsto anche l’Hi School Game, un gioco-quiz a premi su innovazione e tecnologia. La manifestazione è organizzata da Campus Orienta di Class editori in collaborazione con Regione Lombardia e con il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e dell’Ufficio Scolastico regionale della Lombardia. L’ingresso è libero e gratuito, è consigliata l’iscrizione dal sito salonedellostudente.it.

«Link tra scuola e lavoro»
Ioppolo (Campus Orienta): «Qui anche insegnanti e psicologi»

Trent’anni di vita sono tanti per un’iniziativa nata quando non esisteva internet e i cellulari erano pezzi rari. Eppure il Salone dello Studente ha resistito fino a oggi acquistando nuovo vigore e consensi sempre più ampi: Domenico Ioppolo, Ceo del campus, spiega a Mi-Tomorrow le ragioni del successo.

Com’è nato il Salone?
«Dall’idea di Class Editori di creare un link tra mondo della scuola e quello del lavoro in quanto c’è sempre stata separazione. Ricordo che, curiosamente, la prima edizione si svolse all’interno dell’ultima edizione della Fiera Campionaria».

Cos’è cambiato da allora?
«Oggi organizziamo il Salone nelle quattordici città più importanti d’Italia situate in tante regioni d’Italia: su 500mila ragazzi che quest’anno faranno la maturità ben 250mila parteciperanno ai saloni, ovvero uno studente su due».

Perché vengono?
«Per fare alcune cose: incontrare le università, le scuole di altra formazione e gli istituti tecnici superiori che sono scuole di diritto universitario che si stanno sviluppando in tutta Italia».

Com’è organizzata la giornata?
«Ci sono esperti di orientamento, insegnanti e psicologi: ci sono lezioni in cui si insegna a preparare un curriculum, a parlare in pubblico, ad affrontare un colloquio di lavoro. Ci tengo a precisare un cosa».

Quale?
«Si viene di mattina, si viene con la classe e tutto ciò che facciamo fa parte dell’attività scolastica. Questi ragazzi attraversano quello che probabilmente è il periodo più importante della loro vita, finiscono di essere figli di qualcuno per diventare se stessi».

Nell’epoca digitale ha ancora senso un incontro tradizionale con istruttori e specialisti?
«Noi facciamo molte cose per via digitale e telematica, ma qui c’è la possibilità di parlare con esperti che è sempre un’esperienza importante».

Cosa ci sarà di particolare?
«Per quant’anno abbiamo individuato tre tematiche da sviluppare: la prima è innovazione, tecnologia e scienza, la seconda il cibo come cultura nel territorio e la terza, che è il tema di Milano, riguarda il terzo settore, l’economia circolare e la sostenibilità». GS

Salone dello Studente

Domani e giovedì, dalle 9.00 alle 13.30

Piazza Città di Lombardia

salonedellostudente.it

mitomorrow.it