26 C
Milano
12. 08. 2020 04:48

Ingressi scaglionati ed ore da 40 minuti: ecco la nuova scuola “corta” di settembre

Il Cts ha annunciato le ipotesi per permettere la riapertura delle scuole a settembre in sicurezza

Più letti

Milano, positivo nel centro d’accoglienza: scoppia il panico tra gli ospiti

Nel centro di accoglienza di via Quintiliano 46 è scoppiato il panico dopo che un ragazzo di origini ghanesi...

Bollettino regionale, nuovo aumento nei reparti ospedalieri: Milano, +12

Nessun decesso per il quarto giorno consecutivo, aumenta il saldo tra guariti e dimessi (+101). A Lodi si registrano...

Software Cad Elettrico Altium Designer

Non sarebbe bello usare un singolo software CAD elettrico in grado di rendere ogni fase di un processo di...

Il Comitato Tecnico Scientifico ha delineato le linee guida per la ripartenza delle scuole a settembre. Il cosiddetto “tempo scuola” cambierà radicalmente: ore da 40/50 minuti, ingressi scaglionati, orario didattico spalmato su più giorni, compreso il pomeriggio se necessario.

Scuole elementari. L’orario di ingresso, che generalmente era tra le 8 e le 8,30, potrebbe essere scaglionato lungo una fascia oraria compresa tra le 7,45 e le 9,00. Ai bidelli sarà assegnato il compito di controllare gli ingressi ed evitare che si creino assembramenti. Stesso discorso riguarderà il momento dell’uscita da scuola.

Più critica sarà la situazione riguardante il tempo pieno delle classi, soprattutto in Lombardia dove oltre il 90% delle scuole elementari svolge le lezioni in questa modalità. Probabilmente i pasti verranno serviti direttamente in aula, ed essendo il tempo scolastico più “denso”, verranno garantiti degli intervalli interclasse, dove i bambini potranno andare in palestra o in giardino per dedicarsi ad attività più ludiche.

Scuole superiori. Il Comitato Scientifico aveva già annunciato che i ragazzi delle superiori dovranno entrare in ritardo rispetto al solito. L’obiettivo è evitare che congestionino i mezzi pubblici. Quindi si ipotizza un ingresso a partire dalle 9 per evitare gli orari di punta dei lavoratori.

Posticipando l’ingresso però obbligatoriamente la fine delle lezioni slitterà al pomeriggio. Se si entra alle 9 si uscirà alle 15, ma chi secondo la logica degli ingressi scaglionati entrerà alle 11 uscirà alle 17. Nel caso non fosse possibile mantenere la scuola aperta così a lungo a causa della mancanza di personale scatterà la didattica a distanza.

In breve

Anagrafe, i nomi più scelti a Milano: i milanesi si rivelano “abitudinari”

Passano gli anni, ma non cambiano le preferenze per i nomi dei nuovi nati. Come accade stabilmente dal 2015,...

Bollettino regionale, nuovo aumento nei reparti ospedalieri: Milano, +12

Nessun decesso per il quarto giorno consecutivo, aumenta il saldo tra guariti e dimessi (+101). A Lodi si registrano zero contagi. Un contagio a...

Software Cad Elettrico Altium Designer

Non sarebbe bello usare un singolo software CAD elettrico in grado di rendere ogni fase di un processo di progettazione PCB molto più semplice...

Milano e i vantaggi dell’ecobonus

Tutti pronti a ristrutturare casa, grazie all’Eco-Bonus e al Sisma-Bonus. Ma cosa sono esattamente? Si tratta di importanti detrazioni fiscali (da ripartire tra gli aventi...

Gita fuori porta per il sindaco Sala: in Toscana dall’amico Beppe Grillo

Il sindaco Beppe Sala, come consueto, sta trascorrendo le vacanze estive in Liguria. Tuttavia quest'oggi ha fatto una capatina più a sud per la...

Potrebbe interessarti