Mary Butts, A Bloomsbury e altri racconti, Safarà (168 pagine, 16 euro)

Un’autrice completamente dimenticata viene riscoperta grazie alla casa editrice Safarà, che pubblica questa raccolta in cui appaiono racconti scritti tra gli anni ’20 e ’30. Gli Anni Ruggenti, la Lost Generation, amori, tradimenti, credenze magiche e follia: tutti questi elementi si intrecciano in una narrazione veloce ed essenziale, veloce come le vite di molti giovani intellettuali di quel periodo.

Coxita Herrero, Grande Coppa di GelatoHoppípolla (140 pagine, 17 euro)

Le famose e amatissime subscription box – Cultura indipendente per corrispondenza hanno iniziato il 2019 diventando anche una cHoppípolla asa editrice di fumetti e libri illustrati, proponendo l’opera inedita di Coxita Herrero, illustratrice esordiente catalana: una raccolta di 17 racconti a fumetti che, tra colori fluo, parlano degli amori precari, di solitudine, dei sogni irrealizzabili di tutta una serie di personaggi tra i trenta e i quarant’anni.

Lina Meruane, Contro i figli, La Nuova Frontiera (128 pagine, 15 euro)

Moltissime sono le donne che non si riconoscono nel ruolo di madre, subendo spesso lo stigma di una società che invece vede nell’avere figli una sorta di completamento o realizzazione. In questo pamphlet, Lina Meruane affronta con estrema sagacia e sarcasmo questo spinoso argomento, cercando di ridimensionare le aspettative nei confronti di chi, invece, non ne ha nessuna intenzione.

Paolo Bacilieri, Tramezzino, Canicola (36 pagine, 17 euro)

L’unico formato per poter raccontare questa storia era un albettone di dimensioni A3: Bacilieri ridisegna completamente la Milano razionalista della Torre Velasca e dei suoi palazzi dalle facciate austere, splendidi esempi che portano le firme di architetti del calibro di Gio Ponti o Vico Magistretti. All’interno di questo scenario architettonico, si incastra perfettamente la fugace storia d’amore tra due ragazzi, quasi come fossero le finestre degli edifici che Bacilieri ridisegna alla perfezione.

mitomorrow.it