21.3 C
Milano
21. 06. 2021 06:36

#Milanochelegge, Pif torna a parlare di mafia

L'appunto settimanale con il mondo della lettura

Più letti

A cura di Arianna Cavallo e Giacomo Papi, Cose spiegate bene. A proposito di libri: come nascono e diventano questi oggetti di carta dove leggiamo storie, idee e mondi interi, Iperborea (240 pagine, 19 euro)

Dal web alla carta e viceversa: il quotidiano online Il Post inaugura una rivista di carta grazie alla nuova collaborazione con Iperborea, editrice di The Passenger. Giocando con uno dei “titoli” ormai noti del quotidiano, Cose spiegate bene inizia facendo una panoramica di come funziona il mercato dei libri: dalle classifiche pubblicate sui supplementi culturali dei quotidiani alle figure che costellano il mercato editoriale come traduttori, ghostwriter, editor e tanti altri.

Hubert e Zanzim, Pelle d’uomo, BAO Publishing (168 pagine, 20 euro)

Cosa succederebbe se le donne avessero a disposizione una pelle d’uomo, una sorta di tuta, che indossare per muoversi indisturbate e andando oltre le limitazioni di una società patriarcale? Questo espediente, apparentemente molto semplice, è ciò che muove la protagonista di questo fumetto: grazie a una pelle d’uomo, tramandata nella propria famiglia, Bianca è in grado di vestire i panni di Lorenzo, e li veste principalmente perché promessa sposa di un uomo che non conosce e di cui, nei panni maschili, diventa amico.

PIF e Marco Lillo, Io posso. Due donne sole contro la mafia, Feltrinelli (160 pagine, 15 euro)

Il racconto della ignobile storia di Maria Rosa e Savina Pilliu, due donne a cui la mafia e lo Stato hanno, di fatto, tolto tutto: una casa pesantemente danneggiata dalla costruzione di una palazzina contigua a opera di un costruttore legato alla mafia e, dopo trent’anni la sentenza del tribunale che riconosce la ragione delle due donne, ma non è in grado di pagare di danni perché il costruttore in questione è stato condannato e i suoi beni tutti sequestrati. Senza contare le tasse che l’Agenzia delle Entrate ha messo su un compenso che le donne non hanno mai visto, e mai vedranno.

Emmanuel Carrère, Yoga, Adelphi (312 pagine, 20 euro)

Dopo aver tanto raccontato le vite degli altri, in questo nuovo libro Carrère ci mette proprio la sua: svelandoci di combattere contro un disturbo bipolare di tipo II e dalla “cura” con sedute di elettroshock, lo scrittore francese ci offre una panoramica delle discipline che da anni pratica, lo yoga, la meditazione e il Tai Chi, ma a modo suo, ovvero calato nel contesto contemporaneo legato alla sua vita e ai numerosi aneddoti sorprendenti di cui questi anni di battaglia sono stati costellati.

Ilaria Vajngerl, Le magie, Galaad Edizioni (172 pagine, 15 euro)

Una delle cose più apprezzabili delle piccole case editrici è che non si tirano indietro davanti alle voci nuove e, soprattutto, davanti alle raccolte di racconti. Le magie è l’esordio di Ilaria Vajngerl, con già all’attivo la pubblicazione di diversi racconti per le riviste letterarie inutile, Colla e Cadillac. Sembrano storie molto semplici, quelle descritte dall’autrice, storie di vite che avanzano tra amicizie, amori, fidanzamenti, figli, giorni apparentemente tutti uguali. Nessuno, però, può sapere davvero cosa si nasconde dietro questa apparente normalità…

Storie d’Irlanda, condotto da Riccardo Michelucci (prodotto dall’Ente del Turismo Irlandese)

L’Irlanda è un’isola meravigliosa: se siete d’accordo con questa affermazione sognate un viaggio on the road in questi luoghi verdissimi, questo podcast vi farà venire la voglia di prenotare subito e partire. Riccardo Michelucci, giornalista per diverse testate italiane, conosce molto bene l’Irlanda, i suoi personaggi e le sue molteplici storie, mitiche e non. Ce le racconta tutte in questa serie, disponibile per l’ascolto gratuito su Spotify, Spreaker, Apple Podcast e Google Podcast.

In breve

Fabrizio Corona, nuovi guai con la Polizia: denunciato per schiamazzi, non fa entrare gli agenti

Nuovo scontro con le forze dell'ordine per Fabrizio Corona. L'ex re dei paparazzi, nella notte tra venerdì e sabato, ha...