chinatown
chinatown

Un intero quartiere, quello che gravita attorno a Chinatown e al Monumentale, sarà interessato da qui al 2020 da una serie di piccoli interventi che ne definiranno l’immagine e ne dovrebbero limitare le criticità.

Numerosi temi sono stati discussi in un recente incontro dell’assessore alla Mobilità e all’Ambiente, Marco Granelli, con il comitato di zona. Tra le problematiche maggiormente segnalate anche nella social street Paolo Sarpi, figurava la parte iniziale di via Procaccini, quella più prossima al Cimitero Monumentale. Una zona resa caotica dalla presenza di furgoni e camion che scaricano spesso la merce per i grossisti della zona, come quello all’angolo con via Messina: una tematica nota da tempo, ma mai risolta.

Sono allo studio, al momento, valutazioni su alternative progettuali (tra cui l’allargamento dei marciapiedi) destinate a migliorare la percorribilità pedonale, eliminando così il problema alla radice. Per quanto riguarda le fermate dei tram, invece, la sistemazione definitiva dell’incrocio sarà realizzata assieme ai lavori di sistemazione dei binari e del fondo stradale nel tratto tra via Messina e via Tartaglia entro il 2020.

L’attraversamento pedonale di via Procaccini lato Fabbrica del Vapore verrà messo in sicurezza in concomitanza con i lavori di ripristino delle banchine delle fermate dei tram. Previste anche due banchine nuove di zecca: una davanti al nuovo immobile all’incrocio Procaccini/Niccolini (in carico all’immobiliare Porta Volta), l’altra all’incrocio Procaccini/Messina davanti alla Fabbrica del Vapore (in carico ad Atm). I lavori dovrebbero concludersi entro aprile.

Passiamo a viale Montello. Lo scorso anno parte della strada è stata interessata da lavori con doppio cordolo per impedire il parcheggio delle autovetture sulle radici degli alberi. Notizia dell’ultima ora è che l’incrocio Montello-Guercino-De Dragon, anch’esso da sempre in balia del parcheggio selvaggio, avrà una sistemazione: è stato raggiunto l’accordo con la Polizia Locale e finalizzato il progetto per la posa di parigine a protezione del marciapiede. I lavori saranno svolti come manutenzione ordinaria utilizzando risorse per spese correnti: dovrebbero essere completati prima dell’estate.

Sempre sul viale sarà effettuato entro il 2020 il rifacimento della sede tranviaria e valutata la possibilità di modifiche alla linea 94. In via Bramante verrà effettuato un sopralluogo per capire l’origine dell’allagamento della sede stradale in concomitanza di ogni pioggia, con particolare attenzione alle bocche di raccolta dell’acqua piovana. Quanto a via Paolo Sarpi verrà valutata l’installazione di pilomat per forzare il rispetto dei sensi di marcia lungo la via, ridurre il passaggio di attraversamento longitudinale di taxi e l’accesso bypassando la presenza delle telecamere.

News anche per piazza Gramsci: a breve verranno effettuati interventi di arredo urbano per limitarne l’accesso delle auto e renderla realmente pedonale. Pare invece che, almeno per il momento, il caotico incrocio tra il cimitero, via Nono, via Procaccini, via Niccolini e via Bramante rimarrà così com’è. Ma i residenti in zona possono comunque tirare un sospiro di sollievo: c’è attenzione, ora, da parte dell’amministrazione.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/