3.8 C
Milano
10. 12. 2022 10:56

E sopra Cadorna arriva ora una foresta sintetica

Produrrà ossigeno per la città di Milano, ecco il progetto Fili

Più letti

Si chiama Fili ed è uno dei progetti di rigenerazione urbana ed extraurbana più importanti d’Europa. L’idea di base è quella di riqualificare i principali centri di connessione della Lombardia percorsi da FerrovieNord, progetto che si accompagna a interventi a livello urbanistico e l’utilizzo di tecnologie e sistemi di disegno architettonico e sostenibilità ambientale all’avanguardia. Il progetto interessa l’asse Milano-Malpensa, corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026, che si presenterà come un’intera arteria di nuovi scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilità. 

Quali sono i luoghi interessati dal progetto Fili 

I luoghi toccati dall’intervento, quelli dove si potrà toccare con mano il risultato finale del Progetto Fili, saranno le stazioni di Milano Cadorna, Milano Bovisa, Polo di Saronno e Busto Arsizio e le aree ad esse adiacenti, con un intervento che arriverà a interessare progetti per un totale di due milioni di metri quadrati all’interno della Lombardia.

La Superstrada ciclabile da Milano Cadorna a Malpensa
La Superstrada ciclabile da Milano Cadorna a Malpensa

In che cosa consiste il progetto Fili 

Fili comprende la piantumazione di migliaia alberi in circa 41.000 ettari attraverso 24 Comuni, la creazione di una superstrada ciclabile di 54 km fra la stazione di Milano Cadorna e Malpensa e la realizzazione di una Foresta Sintetica Pensile presso la stazione Milano Cadorna, che produrrà ossigeno per la città di Milano. 

I numeri del progetto 

I numeri del progetto Fili sono decisamente sensazionali: 188.300 metri quadrati di area delle stazioni interessate, pari a 722 campi da tennis. Oltre due milioni di metri quadrati la superficie totale del progetto, pari 1.600 piscine olimpioniche. E ancora 54 km di superstrada ciclabile da Milano Cadorna a Malpensa, 72.000 metri quadrati la superficie della Foresta Sintetica Pensile, pari a 6 volte il Duomo di Milano; 41.000 ettari piantumati nei Comuni coinvolti, pari a una dimensione maggiore del Lago di Garda; e quattro centri di connessione lungo l’asse Milano-Malpensa, corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026. 

Progetto Fili, la rigenerazione urbana di Milano Bovisa
Progetto Fili, la rigenerazione urbana di Milano Bovisa

La presentazione in Piazza Città di Lombardia 

Il via ufficiale è stato dato con l’inaugurazione dello stand in Piazza Città di Lombardia a Milano. Alla cerimonia hanno preso parte tutte le personalità politiche regionali (FerrovieNord è emanazione di Regione Lombardia): dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, all’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile della Regione Claudia Maria Terzi; ma anche l’assessore allo Sviluppo Città Metropolitana Giovani e Comunicazione di Regione Lombardia Stefano Bolognini, l’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo e chiaramente il presidente di FNM Andrea Gibelli. Lo stand Fili è presente in Piazza Città di Lombardia dal 18 al 24 ottobre (ingresso libero dalle 9:00 alle 19:00) e permette a chi lo visita di ripercorre, attraverso un racconto coinvolgente e immersivo, tutte le attività previste.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...