28.3 C
Milano
22. 05. 2022 19:06

Ivan Luca Vavassori: «Sono vivo». La procura di Milano apre un’indagine

Il ragazzo ha scritto un messaggio in cui annuncia di stare bene, nel frattempo la Procura di Milano ha aperto un'indagine

Più letti

l pool antiterrorismo della Procura di Milano ha aperto un’inchiesta conoscitiva, quindi senza titolo di reato né indagati, sulla vicenda di Ivan Luca Vavassori, l’ex calciatore di 29 anni andato a combattere in Ucraina nelle brigate internazionali, a fianco dell’esercito di Kiev.

Ivan Luca Vavassori annuncia di essere vivo: la procura apre un’indagine

Dopo che per un giorno non si sono avute notizie del giovane, oggi Ivan Luca Vavassori ha scritto un messaggio sul proprio profilo Instagram: «Sono vivo, ho solo febbre molto alta, alcune ferite in varie parti del corpo. Per fortuna nulla di rotto». Il giovane ha inoltre ringraziato i suoi followers per i messaggi di supporto ricevuti.

luca ivan vavassori

La procura di Milano, nel frattempo, ha aperto un’indagine, al momento esplorativa, per capire se c’è un eventuale giro di arruolamento illegale o di mercenari. Il pm Alberto Nobili ha delegato la Digos ad effettuare tutti gli accertamenti opportuni per chiarire i contorni della vicenda e quindi, si suppone, anche per sentire l’ex calciatore e i componenti del suo gruppo.

Ivan Luca Vavassori: la storia del fighter partito dall’Italia

Vavassori, nato in Russia, è stato adottato da una coppia piemontese, Pietro Vavassori, titolare dell’Italsempione, azienda nel ramo della logistica, e Alessandra Sgarella, sequestrata dalla ‘ndrangheta nel 1997 e morta nel 2011 per una malattia. Ha giocato a calcio in serie C per il Legnano, la Pro Patria e il Bra, facendo un’esperienza anche in Bolivia, nella squadra del Real Santa Cruz. Quando è iniziato il conflitto in Ucraina, ha mollato il pallone per andare a combattere al fianco degli ucraini, arruolandosi nelle brigate internazionali.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...