reinventing
reinventing

Due giorni di alta formazione e networking per i professionisti del bene con l’obiettivo di mettere in circolo idee innovative e fornire gli strumenti adeguati per renderle realizzabili: Milano si prepara alla quinta edizione di Reinventing, evento dedicato all’innovazione nel non profit, in programma domani e dopomani all’Nhow Hotel in via Tortona.

 

Si raddoppia. La rassegna, promossa e organizzata da Atlantis Company, agenzia di consulenza e comunicazione specializzata nel terzo settore, non lascia, insomma, anzi raddoppia, passando da una a due giornate per ragionare su come reinventarsi e fare rete per dare energia alle cause sociali, rendendole sempre più sostenibili.

Una trentina abbondante gli appuntamenti in calendario tra workshop, panel e plenarie, con la piattaforma contenutistica sviluppata da un comitato scientifico d’eccellenza formato da operatori del settore, esperti e giornalisti: si parlerà, tra l’altro, di emotional fundraising 2.0, campagne purpose driven, ruolo dei social network e nuove frontiere del digital donor journey.

Sessanta i relatori, tra cui Francesco Bartoccioni (Fondazione Vertical), Marco Cecchini (My Donor) e Roberto Natale (Responsabilità Sociale Rai). Non mancheranno ospiti speciali, tra cui la madrina di Mission Bambini Ellen Hidding, e alcuni youtuber e influencer vicini al terzo settore, come The Jackal e Casa Surace.

«Nuove sfide per costruire un mondo migliore»
Quistelli (Atlantis Company): «A Milano mancava un appuntamento così»
«Mettere insieme comunicazione, fundraising e responsabilità sociale d’impresa è fondamentale perché il non profit ha bisogno di idee per produrre soluzioni sempre nuove e realmente efficaci per le tante cause sociali che bisogna affrontare». Così Francesco Quistelli, fondatore e Ceo di Atlantis Company spiega il senso di Reinventing, al via domani a Milano.

Come si coniugano questi tre aspetti?
«Crediamo che la risposta migliore sia contaminare il più possibile questi settori, che a volte non si parlano in modo strategico».

È importante, invece, che ciò avvenga e sia stimolato…
«Certo. Chi si occupa di comunicazione, fundraising e Csr ha una missione importante: sostenere le cause sociali e partecipare alla costruzione di un percorso positivo di miglioramento. Per fare ciò servono passione, competenza e idee vincenti. Reinventing aiuta a mettere in circolo nuove idee per il lavoro quotidiano di tutti i professionisti che gravitano intorno al non profit e ragiona sui migliori strumenti per trasformare queste idee in progetti sostenibili volti a dare nuova energia al terzo settore. Per costruire un mondo migliore servono persone sempre più consapevoli e professionisti sempre più capaci».

Un mondo, quello del terzo settore, dove, in effetti, sempre meno spazio pare essere lasciato all’improvvisazione: è così?
«Sì, ormai è un mondo molto professionalizzato: certo, conta sempre la spinta del volontariato e dell’impegno personale al di là del mero aspetto lavorativo, che diventa un plus fondamentale, non un limite. L’errore è pensare che, in quanto non profit, non si stia parlando di realtà che hanno bisogno di essere organizzate, strutturate e gestite in modo corretto ed efficiente: in realtà, sono vere e proprie aziende, che naturalmente non mirano al profitto o alla distribuzione degli utili, ma a rispondere a bisogni e, per fare questo, c’è bisogno di professionisti capaci».

Milano, in questo, è il teatro ideale: la città col couer in man, ma anche la metropoli internazionale, attenta all’innovazione, con lo sguardo sempre orientato al futuro…
«È vero. La scelta di Milano, in cui mancava un appuntamento di questo tipo e così strutturato, è vincente: l’evento parla di reinventarsi, di innovare i processi e le idee e Milano, in questo, è una città molto attenta, dinamica e coinvolgente. Milano ha, poi, da sempre una grande attenzione al volontariato e alla solidarietà».

Reinventing
Fundaraising – Communication – Csr

Quando
Giovedì 10 e venerdì 11 ottobre 2019

Dove
Nhow Hotel, via Tortona 35 – Milano

Per arrivare
M2 fermata Porta Genova

Costo
299 euro + Iva

Informazioni e iscrizioni
02.36.75.29.62, reinventing.atlantiscompany.it


www.mitomorrow.it